basket.sportrentino.it
SporTrentino.it
Divisione regionale 1

Soltanto il Valsugana può gioire nel week end

Brutto risveglio per le formazioni regionali, tutte sconfitte nei rispettivi confronti nella prima giornata della fase di classificazione, eccezion fatta per il Valsugana. La totalità delle formazioni provenienti dal girone D, salvo il Valsugana e l’XXL di Pescantina, perdono i confronti con le compagini provenenti dalle province di Vicenza e Padova.

Girone Gold

Il Valsugana di coach Galetti, non solo parte a pieni punti nella fase di classificazione del girone Gold, ma va anche subito a vincere in trasferta contro il Marostica, con il punteggio di 71-98, ribandendo da subito il ruolo che la società di Pergine vuole avere in questa fase. Abbastanza equilibrato il primo parziale, che va in archivio con il punteggio di 17-24. Nel Q2 però i vicentini iniziano a diventare più pericolosi e la formazione trentina rimane sorpresa, tanto che a metà partita il punteggio è di 41-45. Dopo la pausa lunga, nella città degli scacchi, a muover meglio i pedoni è però l'esperto Galetti, il Valsugana prende in mano il match e si porta sul 63-73 al suono della penultima sirena. Ultima frazione di gioco dove assistiamo alla formazione di Pergine, recente vincitrice di coppa, mostrare i muscoli, arrivando vicinissima a quota 100, incamerando due punti importantissimi, che la mantengono in testa in solitaria. Ottimo Gaye, 22 punti con 5 triple. Frase sempre fra i migliori in campo, 20 a referto. Lo segue Mark Mate Czumbel con 15 e il fratello gemello Erik Norbert a quota 10.

Il derby veneto fra Antenore Abano e la vecchia conoscenza del Buster Verona, viene vinto dai padovani, che si impongono con il punteggio di 95-74, che relega i veronesi in ultima posizione e ormai impossibilitati a raggiungere la prima piazza.

Girone Silver

Sconfitta interna per la Virtus Altogarda, che fra le mura amiche si vede sorpassare dall'Arzignano-Valchiampo, con il punteggio di 61-77. Contratta ma positiva la partenza degli uomini di coach Betta, avanti per 15-14 dopo la prima frazione di gioco. Ospiti più pericolosi nel Q2, prendono le misure del campo e iniziano a giocare meglio, tanto che alla pausa lunga sono avanti di 30-33. Con il rientro in campo, si torna ad intravedere equilibro fra le due compagini, anche se gli ospiti sono sempre avanti, 45-49 al suono della penultima sirena. Ultimo quarto nettamente dominato dagli ospiti, che si accaparrano due punti preziosi, lasciando nelle parti basse i rivani. Bailoni il migliore dei suoi, 14 punti, ma pochi per contrastare gli avversari. Lo seguono Martinatti con 13, Lever e Stevan entrambe a quota 11.

Negli altri match, il Creazzo-Araceli sconfigge il Leobasket Lonigo con il punteggio di 75-74, mentre il Mestrino stritola la Virtus Isola della Scala, 79-50, in evidente momento di crisi.

Girone Bronze

Per le regionali non va bene nemmeno nel girone Bronze, dove l'Europa Bolzano, si fa sorprendere in casa dal Nuovo GS2001 L'Argine di Vicenza, con il punteggio di 56-66. Partenza tutta in salita per gli uomini di coach Santangelo, costretti ad inseguire già dal primo parziale, che termina sul 9-21. Anche la seconda frazione di gioco non è delle migliori per capitan Porfido e soci, gli ospiti vanno alla pausa lunga sul 16-32. Per fortuna con la ripresa i "vichinghi" trovano un po' di gioco, e qualche punto prezioso, tanto da arrivare a ridosso degli avversari in qualche occasione. Il Q3 va comunque in archivio sul 37-46. Ultimo parziale equilibrato, ma che non serve a nulla ai bolzanini. In doppia cifra Russo con 17 punti e Frigato a quota 10.

Brutta sconfitta interna per i Night Owls Trento, che contro i Dealers di Cittadella, soffrono più del dovuto, uscendo dal campo con il punteggio di 54-78, nonostante il buon avvio di partita. Inizio scoppiettante con gli uomini di coach Caldara che partono bene, ospiti un pò contratti e che sembrano fermi sulle gambe, tutto facile per i “gufi” chiudere sul 19-16 dopo i primi 10 minuti di gioco. Con il secondo parziale, gli ospiti veneti trovano coraggio, anche troppo, la formazione trentina in difesa non regge, l’attacco non reagisce adeguatamente e la difesa della squadra di Cittadella, individua in Comparini l’uomo da tenere sotto controllo, 31-41 a metà partita. Il secondo parziale ha dei brutti strascichi di tipo psicologico nelle menti dei “gufi”, incapaci di reagire in attacco, soli tre punti in dieci interminabili minuti e le due squadre arrivano alla penultima sirena sul punteggio di 34-58, il match è compromesso. Inutile per colmare il gap l’ultima frazione, giocato punto a punto e a nulla serve per la causa dei Night Owls, ma che permette alla storica formazione veneta nata per volere dei mercanti di bestiame di Cittadella, di portare a casa due punti che valgono oro. Comparini unico in doppia cifra con 12 punti a referto, dopo un match che è parso lontano anni luce dalla bella vittoria contro Lazise due settimane fa.

Male il Lazise-Peschiera che nel derby veneto contro il Basket Sportschool di Dueville, perde per 54-81. La “vecchia” conoscenza delle formazioni trentine, l’XXL di Pescantina, vince e convince contro l’Albignasego, sconfiggendolo per 71-59, occupando il solitaria e con un buon margine, la prima posizione nel girone.

Autore
Sandro Botto
© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 1,328 sec.

Classifica

Notizie

Foto e video