basket.sportrentino.it
SporTrentino.it
Divisione regionale 1

Valsugana facile ma Gardolo compie l'impresa

Terzultima giornata della regular season, dove la capolista Valsugana vince in scioltezza contro la diretta inseguitrice JBK Rovereto. Impresa del Gardolo sul campo di Lonigo.

La capolista Valsugana si aggiudica con il punteggio di 99-62 il big match contro l'unica vera inseguitrice del campionato, il JBK Rovereto. Partenza da big per la formazione di coach Galetti, subito 29-16 il primo parziale, nonostante le quattro triple a chiudere dei roveretani, due di Savio, Morellato e Vinante. Il pressing della formazione di Pergine prosegue anche nella seconda frazione di gioco, la squadra guidata da coach Fumagalli non riesce a reggere la fisicità dei padroni di casa e a metà partita il punteggio si fissa sul 53-28. Anche con il rientro in campo, il senso unico del match prosegue, gli ospiti non riescono a reagire, la partita è compromessa e al suono della penultima sirena il punteggio è di 79-44. Ultima frazione equilibrata, ma a partita già decisa e padroni di casa che oltre ai due punti, si garantiscono l'accesso alla seconda fase a punteggio pieno, cosa che sarà quasi impossibile per le concorrenti venete provenenti dal girone C del Veneto. Dnaw Saliou il migliore in campo, 19 punti. Lo seguono i compagni di squadra Gaye e Pisoni entrambe a quota 17, Erik Norbert Czumbel con 12 e Adobah a quota 10. Nelle fila roveretane, Savio a quota 18, seguito da Mokoi a quota 13. Per i roveretani, vista la contemporanea sconfitta di Isola della Scala, arriva il secondo posto matematico nella regular season.

Il Gardolo di coach Eglione compie l'impresa in quel di Lonigo, vicende sul difficile campo del Leobasket, con il punteggio di 76-80, consolidando classifica e aprendo ad una seppur remota possibilità di accedere alla fase di promozione. Partono bene i padroni di casa vicentini, avanti per 21-17, uomini in giallo contratti, una sola tripla di capitan Gambino e pochi punti su azione. La svolta psicologica arriva nel Q2, il Gardolo grazie a sei punti di Bisenti accorcia, Claus fa il resto, un canestro e una tripla e i trentini sono avanti, a metà partita il punteggio è di 36-39. Rientro in campo delicato, Lonigo non molla, ha la stessa fame di punti del Gardolo, parziale equilibrato, dove spiccano le due triple di Bianchi e Molo e il canestro provvidenziale di Bisesti che porta al 52-57 del suono della penultima sirena. Ultima frazione con il Gardolo che parte avanti di 5 preziosissime lunghezze e la consapevolezza di poter vincere a Lonigo, possibile diretta concorrente anche nei prossimi playoff. Bianchi risponde con due canestri alla partenza veemente degli avversari. provvidenziale Savoia con la sua tripla, imitato più tardi da De Lorenzi. Bisesti prima e poi Bianchi dalla lunetta, suggellano l'ottima prestazione del Gardolo in trasferta, che può ancora sognare una seconda fase in zona promozione. Bisesti uomo del match, 24 punti. Bene anche Claus e Bianchi, entrambe a quota 16.

Prosegue il momento negativo della terza forza del campionato, la Virtus Isola della Scala infatti esce sconfitta per 70-83 sul proprio campo per mano del Buster Verona, incidente di percorso che prolunga la corsa alla qualificazione matematica ai playoff. 15-13 la prima frazione, equilibrato il Q2, 34-32 a metà partita. Crollo al rientro in campo, 49-62 al suono della penultima sirena. Nel segno dell'equilibrio l'ultima tempo, che premia i veronesi. Due sole vittorie nelle ultime sei partite e tutte contro formazioni trentine per la formazione di Isola della Scala, che da varie giornate vede allontanarsi la qualificazione matematica alla seconda fase nel girone più nobile dei playoff.

Preziosissimo successo nella parte bassa della classifica per l'XXL Pescantina, che fra le mura amiche vince per 71-53 il confronto diretto con il Lazise-Peschiera, aggiudicandosi due punti preziosi che proiettano la nobile decaduta delle zona nord di Verona a ergersi quale formazione meglio preparata ad affrontare la prossima fase dei playout nella fase Bronze. 21-14 il primo parziale, che accresce a 49-25 a metà partita. Lo slancio per i padroni di casa prosegue, 65-34 allo scadere dei 30' di gioco. Ultima frazione in mano agli ospiti, che dominano il parziale, anche se inutilmente.

Autore
Sandro Botto
© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 1,016 sec.

Classifica

Notizie

Foto e video