basket.sportrentino.it
SporTrentino.it
Divisione regionale 1

Il Jbr Rovereto alla vigilia della Coppa

Il JBR Basket Rovereto, si conferma tra le squadre più forti della regione. Chiusa la prima fase arrivando seconda in classifica con 15 vittorie e 5 sconfitte, alle spalle della sola Valsugana, fuori portata per qualunque realtà della DR1, si appresta a giocare sabato le semifinali di coppa Trentino (che ha visto i ragazzi di Fumagalli perdere in finale lo scorso anno) e dalla settimana prossima lottare per un posto nei playoff di DR1 nel girone Gold con le squadre più forti del Triveneto. Alla vigilia di questi importanti impegni abbiamo voluto dare voce ai protagonisti di questa solida e giovane realtà, parlando con il direttore sportivo Lorenzo Zandonai, il coach Silvano Fumagalli e il capitano Luca Zamboni.

Zandonai, ci può fare un bilancio della stagione fino a questo punto?
«Con molta soddisfazione anche quest’anno ci siamo conquistati l’accesso al girone Gold. In questo campionato, che ogni anno risulta sempre più competitivo, non era facile riconfermarsi, ma i ragazzi, coach Fumagalli, Sebastiano Ruele (viceallenatore), Michele Osvald (team manager), Sofia La Torre (fisioterapista) e Marco Bortuzzo (preparatore atletico) sono stati all’altezza delle nostre aspettative. Ci tengo a nominare tutti i componenti dello staff perché spesso lavorano dietro le quinte, ma la pallacanestro insegna che si vince di squadra e la nostra squadra funziona grazie al lavoro di tutti. L’inserimento di Finarolli ci ha dato una dimensione più completa, la conferma dei nostri senatori e l’inserimento di nuovi ragazzi molto giovani hanno consolidato e rinnovato l’entusiasmo del gruppo che si appresta ad affrontare ora questa difficile ma stimolante fase.»

Che obbiettivi vi date per il futuro a medio e breve termine e chi vede favorito per il salto di categoria?

«Indubbiamente la favorita era e rimane Valsugana, il roster che ha presentato è di livello ben superiore e il campionato lo ha confermato. Dal canto nostro l’obiettivo è quello di migliorare ogni anno inserendo giocatori del nostro settore giovanile e puntare a migliorare individualmente e come squadra. Comunque vada questa seconda parte di stagione sarà per noi un’annata da ricordare e un’iniezione di fiducia per il futuro.»

Coach Fumagalli, ci vuole presentare la partita di sabato contro Valsugana?

«Le final four di Coppa Trentino Alto Adige sono uno degli obiettivi che abbiamo centrato quest’anno insieme alla qualificazione nel girone gold. Noi affronteremo Valsugana che è certamente l’avversaria più forte delle quattro finaliste, sicuramente c’è la giocheremo senza la pressione di essere i favoriti, a viso aperto e divertendoci.»

Come arriva la squadra fisicamente a queste finali, dopo il turno di riposo in campionato?

«Purtroppo in questa fase abbiamo qualche problema con gli infortuni, ed è un peccato non potercela giocare al massimo delle nostre possibilità e con il roster al completo. I ragazzi delle giovanili ci stanno dando una grossa mano negli allenamenti, però nonostante questo l’assenza di giocatori chiave si farà sentire, ma in una stagione così dura e competitiva è una variabile che dobbiamo affrontare.»

Al capitano Zamboni volevamo chiedere cosa si aspetta la squadra per questa seconda fase di campionato?

«Entriamo nella seconda fase con 4 punti come Abano, Breganze e Marostica, dietro solo a Valsugana che ne ha ereditati 8. Noi venderemo sicuramente cara la pelle, in ogni partita lottando su ogni pallone, e alla fine sarà, come sempre, il campo a dire chi è il più forte e a meritare i due posti in palio per i play-off.»

Vista anche l’esperienza dello scorso anno che tipo di avversarie vi aspettate?

«Nel girone Gold sappiamo che ci aspettano squadre con molta più esperienza e pedigree rispetto a noi, e lo abbiamo già assaggiato lo scorso anno. Inoltre ci aspettiamo di trovare squadre con più centimetri e chili di noi sotto canestro, che dovremmo cercare di contrastare con la nostra aggressività difensiva, il ritmo alto e il nostro tiro dalla lunga distanza.»

Sabato per la semifinale di coppa Trentino Alto Adige - Memorial Zanelli palla a due alle ore 18:00 alla palestra delle scuole medie di Civezzano, l’eventuale finale è prevista nella stessa palestra il giorno dopo, domenica, alle 20:30.

Per la seconda fase del campionato, in attesa del calendario definitivo, la prima partita tra le mura amiche della palestra Damiano Chiesa di Rovereto dovrebbe essere sabato 23 marzo alle 19:00 contro Basket Abano Terme che schiera nel proprio rosters Benfatto ed Andreaus che vantano una lunga carriera tra la serie B e l’A2.

Autore
Sandro Botto
© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,984 sec.

Classifica

Notizie

Foto e video