basket.sportrentino.it
SporTrentino.it
Divisione regionale 1

La regular season si chiude con due vittorie trentine

I due posticipi domenicali dell'ultima giornata della regular season, si chiudono con altrettante importanti vittorie per le compagini trentine, punti preziosissimi contro dirette rivali nell'imminente fase playoff/playout.

Nelle zone medio alte della classifica, importante affermazione della Virtus Altogarda ai danni del Leobasket Lonigo, con il punteggio di 78-66, che permette alla formazione di coach Betta di guadagnare due punti proprio a discapito dei vicentini, nel prossimo girone Silver. Ottima partenza per la Virtus, 25-16 dopo la prima frazione di gioco. Nonostante non sia più in ballo alcuna possibilità di promozione al girone Gold, precluso dalla vittoria a Gardolo del Buster Verona, i ritmi sono intensi e gli ospiti vendono cara la pelle, i due punti in palio sono preziosi. Gardesani in difficoltà nel Q2, a metà partita il punteggio è di 36-43. Con il rientro in campo però Bailoni & Co. mostrano di che pasta sono fatti, recuperando terreno prezioso, arrivando al suono della penultima sirena, sul punteggio di 57-61. Ultimo parziale dove i veneti sembrano spenti, la via del canestro più difficile e in questa situazione la Virtus dilaga, raggiungendo e superando gli avversari, sino al definitivo 78-66 che premia le legittime ambizioni rivane. Federico Bailoni strepitoso, autore di 29 punti, dimostra ancora una volta che si tratta di giocatore di razza, quattro triple nella serata. Bene anche Samb e Lever, entrambe autori di 11 punti a testa.

Importante riscatto in termine di punti e di morale per i Night Owls Trento, vincenti fra le mura amiche contro la diretta concorrente Lazise_Peschiera, infatti i "gufi" si affermano con il punteggio di 85-70, dopo un match bello e combattuto. Prima frazione di gioco estremamente equilibrata, nonostante il primo strappo dei padroni di casa, 16-17 al termine del parziale, con il "prof" Comparini e Avino autentici leoni in campo. Bello ed entusiasmante il Q2, i trentini giocano bene, convinti del proprio potenziale e per nulla intimoriti delle varie assenze. Gli ospiti veneti soffrono molto, tanto che nei primi 7 minuti di gioco non trovano la via del canestro, quasi il ferro avversario fosse protetto da una lastra di vetro. Frigerio è in giornata, tre triple di seguito segnano la partita. A metà match il punteggio è di 50-30. Il rientro in campo vede i valori livellarsi, i "gufi" hanno giocato alla grande nel secondo parziale e il vantaggio acquisito è notevole. Gli ospiti tentano una sortita, arrivano a -12 con palla in mano, ma i trentini rispondono nella maniera migliore. Comparini si infortuna alla mano, si fa sostituire ai tiri liberi da Avino, che ne eredita la precisione e freddezza, e il Q3 finisce sul 69-49, con distanze invariate. Ultimo parziale intenso, i giocatori di coach Caldara non mollano, anche il giovanissimo Frenez, chiamato ad un compito più grande della sua età, regge alla pressione psicologica e solo nel finale si nota un piccolo cedimento, ma a match già acquisito. Visibile la contentezza in campo per la formazione trentina, che ora guarda ai playout con la certezza di potersela giocare al meglio contro le compagini venete. "Gufi" che dimostrano il gran lavoro collettivo anche nella distribuzione dei punti, Frigerio con cinque triple a referto e Comparini entrambe a quota 17 punti, ottimo Avino con 14 mostra tanto carattere e crea gioco, Bello ne mette a segno 13 e capitan Lazzari 12.

Autore
Sandro Botto
© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,578 sec.

Classifica

Notizie

Foto e video