basket.sportrentino.it
SporTrentino.it
Divisione regionale 1

Una pazza Night Owls stritola il Leobasket

Nel posticipo della settima di ritorno, arriva la bella e un pò inaspettata vittoria dei Night Owls Trento, che in casa riescono a fermare la corsa del Leobasket Lonigo, che vedono ormai sfuggire i playoff.

Il primo parziale inizia con la formazione di casa un pò contratta, ma che trova subito la via del canestro grazie all'esperienza del "prof" Comparini, e ad un tripla di Bello. Ospiti che rispondono bene, sanno che la loro speranza in ottica playoff passa dal campo dei "gufi" di Trento e il primo parziale va in archivio sul 12-19. Coach Caldara, con la sua solerzia che lo contraddistingue inizia a indottrinare i suoi, che nel Q2 riescono a ridurre il gap e le due formazioni vanno alla pausa lunga sul punteggio di 30-36. Fondamentali le due triple iniziali di Broggio e la calma nei tiri liberi di Comparini solito leone del pitturato.

Dopo la pausa lunga, i "gufi" paiono visibilmente più convinti delle proprie capacità e non si sono scordati il brutto scherzo fatto all'andata ai vicentini. Bello infila due bombe da oltre l'arco, la difesa regge bene e c'è spazio per dei liberi tirati in maniera eccelsa da parte di Scribanis e Broggio, tutto gira a favore dei padroni di casa e al suono della penultima sirena, il tabellone congela la situazione sul 47-49. I fantasmi in testa a coach Scala e ai suoi iniziano a fare brutti effetti, il rewind mentale dei giocatori del Lonigo fa il resto, se poi ci si aggiunge quattro punti iniziali di Bello, allora la ricetta funziona nel migliore dei modi. Tutto sembra girare nel modo giusto, arrivano anche le triple di Broggio, di capitan Lazzari e poi la ciliegina sulla torta, la tripla dell'under Francesco Frenez, classe 2007 ai suoi primi punti in campionato, allora è chiaro che le divinità del basket stasera avranno un occhio di riguardo verso i "gufi" nero-gialli. Non è serata per Lonigo, i Night Owls stritolano fra le proprie zampe gli avversari e il match termina sul definitivo 79-66.

Ottima prova collettiva per i Night Owls, ma Mattia Bello è l'uomo del match, 19 punti a referto. Lo segue un ritrovato capitan Lazzari, a segno con 15. Immancabile e intramontabile il "prof" Comparini, 13 punti, ma sopratutto plauso a lui e ovviamente a coach Caldara per aver creduto dopo il primo esordio nel giovanissimo play Frenez. In doppia cifra anche Avino e Broggio, entrambe a quota 11. Di certo i coach Fumagalli della formazione roveretana e Lunghi di Isola della Scala, avranno la possibilità di ringraziare Caldara, il suo successo blinda le loro posizioni in classifica con un largo anticipo.

Autore
Sandro Botto
© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 1,191 sec.

Classifica

Notizie

Foto e video