basket.sportrentino.it
SporTrentino.it
Divisione regionale 1

Ottavo turno con il derby di Trento

Il campionato di Divisione Regionale 1 giunge alla sua ottava giornata del girone d'andata, contraddistinta dall'unica vera stracittadina, con il confronto che vedrà contrapposte le due formazioni di Trento, i Night Owls e il Gardolo.

Sfida apparentemente delle più semplici, almeno sulla carta, quella che vede la capolista JBR Rovereto contrapposta all’Europa Bolzano, ma assolutamente da non sottovalutare per coach Fumagalli. La formazione di Rovereto viaggia imbattuta nel suo percorso, l’occasione è ghiotta e la squadra bolzanina di coach Santangelo, non sembra essere nel suo momento migliore, reduce da sei sconfitte consecutive. Secondo miglior attacco della stagione per i roveretani, 78,8 punti a partita, ben distanti i bolzanini, terzultimo attacco con media di 61.5 punti per match, ma soprattutto la peggior difesa del campionato, 87,7 subiti a partita.
JBK Rovereto (7-0) – Europa Bolzano (1-6), sabato 11 novembre.

Unico derby veneto, quello che vede contrapposte le due formazioni che ruotano nell’area della città di Verona, con la nobile decaduta XXL Pescantina, fronteggiarsi nel derby contro il Buster Verona. Il Buster, che aveva iniziato bene il campionato, ora pare essersi arenato nella palude di metà classifica, subendo due sconfitte di seguito. Partita per entrambe importantissima, una vittoria, specie per gli ospiti, terrebbe in vita le speranze per un posto al sole in classifica.
XXL Pescantina (2-4) – Buster Verona (3-3), sabato 11.

Stracittadina per il basket regionale, con le due formazioni di Trento che si affrontano per la prima volta in campionato, ma si sono già incontrate in coppa. I Night Owls ospitano infatti il Gardolo, reduce da una bruciante sconfitta casalinga e a secco di vittorie da due giornate consecutive. La formazione di casa, guidata da coach Caldara, viene invece da una prestigiosa vittoria fuori casa, a Lonigo, dove nei supplementari ha strapazzato i padroni di casa. Gardolo in vantaggio, oltre che in classifica, anche nell’unico confronto diretto, dove prevalse per una ventina di punti nel primo turno di Coppa. Le statistiche però dicono altro però, formazione di coach Eglione che viaggia a 74 canestri partita, contro i 70,5 subiti, mentre i “gufi” sono poco distanti come media in attacco, 73.5, mentre in difesa subiscono 82 punti di media. La chiave del match sarà la difesa dei padroni di casa, se regge e sta sotto la media, cosa successa a Lonigo nell’ultimo turno, le cose possono complicarsi molto per il Gardolo. Inutile dire che al Gardolo, specie dopo le due sconfitte recenti, serva una vittoria per rilanciarsi in classifica, soprattutto per agganciare quella che uscirà sconfitta dal confronto di sabato fra le due Virtus. Una eventuale vittoria per i Night Owls nel derby, rappresenterebbe una bella iniezione di fiducia.
Night Owls (1-5) – Gardolo (3-3), domenica 12.

“Derby” fra le due Virtus, con la formazione di Isola della Scala, recente vincitrice della sfida contro il Gardolo, che affronta la squadra allenata da coach Ferraglia, la Virtus Alto Garda. Match che appare sulla carta fra i più equilibrati, con le due formazioni che viaggiano a pari punti. La vincente si aggiudica il primato del terzo posto in solitaria, cosa non da poco in vista della classifica finale e dei possibili confronti da portarsi in eredità poi ai playoff. Alla vigilia appare come il match più importante della giornata, 82,3 punti partita per la squadra di Riva del Garda, contro i 75,8 per la formazione veneta. Inutile dire che per i padroni di casa, questo match è fondamentale per raddrizzare l’inizio campionato non dei migliori, quando partirono con l’handicap di due sconfitte consecutive.
Virtus Isola (4-2)- Virtus Alto Garda (4-2), sabato 11.

La sfida che vede contrapposte il Valsugana e il Leobasket Lonigo, non è di certo fra le più facili per i veneti, reduci dall'amara e sorprendente sconfitta casalinga per mano di un’arrembante Nigt Owls nell’ultimo turno di campionato. Certo è che dopo una così bruciante sconfitta, patita agli overtime, doversi confrontare fuori casa con la forte formazione di Pergine allenata da coach Galletti, non è di certo confortante dal punto di vista psicologico. Valsugana con il miglior attacco stagionale, 95,4 punti a partita, contro i 70,6 degli ospiti veneti. Formazione di Pergine che non può assolutamente permettersi passi falsi in questo momento, visto anche il turno facile a disposizione della capolista Rovereto.
Valsugana (6-1) – Leobasket (3-3), sabato 11.

Riposa: Lazise-Peschiera (1-6)

La classifica

Autore
Sandro Botto
© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 1,109 sec.

Classifica

Notizie

Foto e video