basket.sportrentino.it
SporTrentino.it
Divisione regionale 1

Rovereto ancora saldamente in testa

La quinta giornata del girone d'andata non riserva grandi sorprese, ma piuttosto una riconferma, ovvero la buona partenza di invio campionato del JBR Rovereto, saldamente in testa in solitaria dopo il confronto con la Virtus.

Sconfitta dell'Europa Bolzano sul campo della formazione veneta del Lazise-Peschiera, dove esce sconfitta per 84-63. Buona partenza dei padroni di casa, 24-14 il primo parziale. Il Q2 è sempre in mano della formazione veneta, ma le differenze sono meno visibili, 47-31 a metà partita. Buon rientro in campo per i "vichinghi", i quali riescono a recuperare un pò di terreno 59-47 al suono della terza sirena. Ultimo parziale che è appannaggio dei padroni di casa e match che termina sul definitivo 84-63, in un match che anche alla vigilia non era facile per i bolzanini. Peverotto a quota 15, Carbonetti a 13 e Stefani in doppia cifra con 10.

Netto successo per la Virtus Isola della Scala, vincente per 57-70 sul campo del Leobasket Lonigo.

Importante e nettissimo successo del Valsugana Basket di coach Galletti sul campo del Buster Verona, 59-111. Il primo parziale è in tipico stile della formazione di Pergine, subito gran vantaggio per condizionare la partita, 19-38. I padroni di casa non riescono a reagire e nel Q2 vedono gli avversari allontanarsi ulteriormente, 26-63. Solo con il rientro in campo i padroni di casa riescono a dare il meglio, mettendo in difficoltà la difesa del Valsugana, che gioca il suo peggior quarto in questo match pur guadagnando terreno, 48-90. Ultimo parziale che serve solo per la statistica e per i punti dei più prolifici in campo, 59-111, risultato che ridimensiona le ambizioni di classifica del Buster Verona. Czumbel Mark Mate a quota 35 punti, con otto triple a referto, seguito da un ottimo Frase a quota 20, Czumbel Erik a quota 13, Della Pietra e Zanlucchi entrambe a quota 10.

Occasione punti persa per i Night Owls Trento, che fra le mura amiche escono sconfitti per 64-89 dall'XXL Pescantina. Abbastanza equilibrato il primo parziale, con la formazione di coach Caldara che va sotto, ma dimostrando grande volontà, 16-23 al termine del primo parziale. Ottimo secondo parziale per gli uomini di casa nel Q2, 40-43 alla pausa lunga. Il rientro in campo è deleterio per la formazione trentina, gli ospiti infatti scappano, 50-67 e partita ormai condizionata. Anche nell'ultimo parziale la formazione di Pescantina trova le giuste energie per guadagnare ulteriore terreno e chiudere sul definitivo 64-89. Comparini con 16 punti e Zini a quota 15, gli unici "gufi" in doppia cifra.

Il match di cartello fra la Virtus Alto Garda e il JBK Rovereto, viene vinto da questi ultimi, con il punteggio di 63-75, confermando i roveretani in testa alla classifica in solitaria. Le assenze di Frattarelli, Stevan e Stienen si fanno sentire sul lato Virtus, che deve anche fare a meno del coach Ferraglia, fermo per squalifica. La formazione di Riva resti bene i primi sette minuti di gioco, ma i roveretani, grazie a cinque punti di Savio, chiudono il primo parziale sul 14-19. La coppia Pizzini-Matassoni, seguiti poi da Morellato, aumentano il vantaggio portando il risultato sul 27-40 a metà partita. Il terzo quarto è decisivo, grazie anche a 5 triple dei roveretani, 42-65 al suono della penultima sirena. Ultimo quarto con ospiti rilassati e la Virtus domina, ma non riesce a colmare il grosso gap accumulato nei primi trenta minuti di gioco. Nella Virtus, in doppia cifra Samb con 19 punti e Lever con 10. Nella formazione di coach Fumagalli, bene Savio a quota 13, Pizzini con 12, Matassoni e Morellato entrambe a quota 11. Formazione di Rovereto che si mostra come squadra molto compatta e che al momento si gode il primo posto in solitaria.

Autore
Sandro Botto
© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 1,109 sec.

Classifica

Notizie

Foto e video