basket.sportrentino.it
SporTrentino.it
Divisione regionale 1

Seconda giornata vincente per le formazioni trentine

La seconda giornata del campionato di Divisione Regionale 1, vede ancora le formazioni trentine protagoniste di questo buon inizio di stagione, dove a brillare è la vittoria esterna della Virtus Alto Garda, ma soprattutto il successo casalingo del JBR contro la forte Virtus Isola della Scala. In sei incontri da inizio stagione, tutti e sei i confronti con le formazioni venete, sono stati vinti dalle squadre trentine.

Prevedibile successo del Valsugana Basket, che vince con il punteggio di 98 a 66 contro i Night Owls Trento, già incontrati e sconfitti nella fase preliminare di Coppa. Solita partenza a razzo per gli uomini di coach Galletti, che chiudono il primo parziale sul punteggio di 30-13. Nel Q2 la situazione è ancora più favorevole ai padroni di casa, che si portano sul 55-19 a metà partita. La partita quando inizia a sembrare una fotocopia di quella vista alcune settimane fa in Coppa, prende un'altra piega, coach Caldara suona la carica e fa si che i suoi recuperino terreno, non lasciando più margini di fuga alla formazione di Pergine. Il terzo parziale va in archivio con il tabellone che si ferma sul 68-39, con 7 lunghezze recuperate. Il vantaggio sembra incolmabile, ma nonostante le apparenze, i "gufi" trascinati da un mai domo Comparini, alzano il ritmo, provando a recuperare altro terreno, costringendo i padroni di casa a fare di tutto per non perdere anche nell'ultima frazione. Match che termina sul definitivo 98-66, con un divario ben inferiore a quello del match in Coppa e la formazione dei Night Owls, capace di giocare due frazioni di gioco all'altezza della formazione di Pergine. Della Pietra il migliore in campo 28 punti a referto, seguito dai compagni Frase con 21, Mark Czumbel a quota 16 e Pisoni e Ndaw Saliu entrambe a quota 10. Night Owls che vede un ottimo Comparini a quota 19, seguito da Morandi a quota 13 e Frigerio con 10.

La sfida che vedeva affrontarsi l'Europa Bolzano e il Gardolo, è vinta da quest'ultima, con il punteggio di 60 a 79. Inizio di match nel segno dell'equilibrio, 14-13 a favore dei padroni di casa bolzanini. Con il secondo parziale gli ospiti prendono coraggio e riescono a superare, non senza difficoltà, gli storici avversari, portandosi sul 26 a 29 alla pausa lunga. Quando il match sembra assomigliare alle sfide epiche di una decina di anni fa tra le due formazioni, che si contendevano il primato per il passaggio in serie C, la formazione di coach Eglione, prende il largo e riesce a creare un solco importante, arrivando alla sirena del penultimo tempo sul 42 a 55. A questo punto la formazione di coach Santangelo, tenta il tutto per tutto, ma il Gardolo non si fa sorprendere e portare a casa due punti per rimanere in vetta alla classifica, fanno troppo gola e il match va ai "gialli" di Trento nord, con il definitivo punteggio di 60 a 79. "Vichinghi" in luce con un ottimo Porfido, quota 21 per lui, seguito da Carbonetti a quota 11. Nelle fila del Gardolo, in doppia cifra Bisesti con 18 punti e Spinelli con 11.

Importante successo della Virtus Alto Garda, che si scopre corsara, e per la seconda volta di seguito, esce vincitrice da una trasferta in Veneto, vincendo per 74 a 90 sul campo del Peschiera-Lazise, avendo sofferto per buona parte del match. Inizio di partita che vede avanti i padroni di casa, che chiudono la prima frazione sul 23 a 20. Il Q2 è ancora più positivo per i veneti che riescono ad incrementare il vantaggio ad 8 lunghezze, 46 a 38 a metà partita. Rientro in campo più che convincente per la formazione guidata da coach Ferraglia, che raggiunge e supera gli avversari, andando sul 65 a 72 allo scadere del Q3. Ottima performance anche nell'ultima frazione di gioco per la Virtus, capace di guadagnare ulteriore terreno, chiudendo il match sul definitivo 74 a 90, che proietta la Virtus in testa, uscita indenne dalle due trasferte in provincia di Verona. Sempre fondamentale Bailoni, autore di 19 punti, seguito da Frattarelli con 13, Samb a quota 12 e Stienen con 11.

Il successo più importante della giornata in chiave futura e negli equilibri di forza fra le formazioni trentine e quelle venete, arriva nel posticipo, con la sofferta ma meritata vittoria casalinga dello Junior Basket Rovereto, che sconfigge la forte Virtus Isola della Scala con il punteggio di 80 a 79. Ottima partenza per la formazione di coach Fumagalli, che a metà del primo parziale è avanti di 21 a 6,poi colpa di tre palle perse gli avversari si avvicinano e il primo quarto va in archivio sul 30 a 21. Q2 giocato punto a punto, ospiti capaci di ridurre lo svantaggio solo nel finale, 47 a 43 all'intervallo. Rientro in campo per il terzo parziale con Rovereto che gioca forte, ma Virtus Isola riduce il minibreack. Nonostante la rimonta, i roveretani riguadagnano terreno chiudendo in vantaggio per. 67 a 57 allo scadere del penultimo parziale. Ultimo quarto con i veneti che partono bene, recuperano subito 5 lunghezze, successivamente ricacciata indietro dal JBR. Negli ultimi due minuti gli ospiti sono particolarmente aggressivi, grazie a due triple si portano sotto e i roveretani sembrano inceppati in attacco. Isola della Scala si trova a -3 nell'ultimo possesso palla, la difesa roveretana fa il tutto per tutto per negare il tiro dall'arco, così gli ospiti devono accontentarsi di un canestro da sotto la plancia e i padroni di casa chiudono il match con un sofferto +1. Punti importanti, che vedono i roveretani in cima alla classifica assieme ad altre 3 formazioni trentine, ma avendo sconfitto sinora, due delle possibili protagoniste di questa stagione. Decisivo Filippo Savio, 18 punti nella serata e autore di 4 triple. Bene anche Finarolli con 16 punti a referto, seguito da Matassoni con 13 e Vinante a quota 10.

Nell'unico confronto fra formazioni venete, il match fra Leobasket Lonigo e Buster Verona, a prevalere sono gli ospiti, con il punteggio di 73 a 74.

Autore
Sandro Botto
© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 1,031 sec.

Classifica

Notizie

Foto e video