basket.sportrentino.it
SporTrentino.it
Divisione regionale 1

Tutte vincenti le formazioni trentine

Partenza più che buona per le formazioni trentine, che nella prima giornata del nuovo campionato Divisione Regionale 1, riportano importanti successi, seguendo in scia l’esordio più che positivo del JBR nell’anticipo.

Esordio in trasferta positivo per la Virtus Alto Garda, con coach Ferraglia che all’esordio in campionato, guida i suoi a vincere per 54-90 sul campo del Buster Verona, iniziando con una vittoria contro gli stessi avversari come nella scorsa stagione. Partono forti i giocatori della “Busa”, 14-21 il primo parziale. Il trend positivo si protrae anche nel secondo periodo, portando i rivani al 27-44 a metà partita. Colpo decisivo al rientro in campo, la Virtus allunga, cercando di mettere il sigillo definitivo al match, suono della penultima sirena con il tabellone che indica il punteggio di 42-70. Ultimo parziale a ritmo più blando, con la formazione trentina che non vuol perdere terreno e amministrare l’ottimo vantaggio, conquistando altri 8 punti. Il veterano Stienen si porta a casa un bottino di 18 punti, seguito da Lever e Potrich, entrambe a quota 13, Samb li segue con 10 punti a referto.

Galoppata vincente quella del Valsugana Basket in casa della forte Virtus Isola della Scala, dove va a vincere per 60-98, facendo capire già da subito le proprie ambizioni stagionali, saggiate già nella pre-season e in coppa. Primo quarto nel segno dell’equilibrio, 23 punti per parte. È nel Q2 che, dopo la prima fase di studio, la formazione di coach Galletti, preme sull’acceleratore e si porta sul 35-52. Il colpo non viene per nulla digerito dai padroni di casa, i quali incassano anche nel terzo parziale, permettendo la fuga incolmabile del Valsugana, che infatti si porta 46-78 al termine del Q3. A quel punto anche l’ultima frazione diventa inutile, se non per le statistiche degli ambiziosi giocatori in maglia verde. Mark Czumbel chiude a quota 28 punti, con 6 triple a referto. Bene anche il gemello Erik Czumbel, 22 punti e 3 triple. In doppia cifra anche Frase con 14, autore di 4 triple di pregio, Della Pietra con 11 e Ndaw Saliou a quota 10. Il Valsugana, come indicato già da molti osservatori, pare la formazione da battere in questa fase di stagione.

Gioisce anche il Gardolo di coach Eglione, al suo esordio casalingo in campionato, riuscendo a piegare un non tenero Lazise-Perschiera, con il punteggio di 73-69, avendo sofferto parecchio durante il match. Partono bene gli ospiti, 14-20 il primo parziale. Solo nel Q2 Gambino e soci trovano la quadra, riuscendo a sorpassare la formazione veneta e andando alla pausa lunga sul punteggio di 35-34. Con la ripresa inizia il momento migliore della formazione in giallo di Trento nord, grazie alle triple di Bisesti, De Lorenzi e Mokoi, riesce a portarsi sul +14 e mettere in crisi gli avversari, costretti a tentare strategie differenti. 58-50 allo scadere del terzo periodo. Ultimo parziale emozionante, con gli ospiti che giocano a zona e puntano al tutto per tutto, facendo anche parecchi falli, poco sfruttati dalla lunetta dai padroni di casa. Il Lazise-Peschiera riesce a recuperare lunghezze e a sorpassare il Gardolo, ma nel momento di massima difficoltà, Gambino trova una tripla che cambia il senso della partita, portando i suoi nuovamente in vantaggio. Forse il match pi interessante della giornata, con Bisesti che chiude a quota 17, De Lorenzi con 13 e Gambino a quota 11, con 3 triple a bilancio.

Nell’unico derby regionale a calendario, vittoria sofferta per l’Europa Basket Bolzano, vincente per 75-76 sul campo dei Night Owls Trento di coach Caldara. Gli ospiti, contrassegnati da alcune assenze importanti, partono bene con il veterano Porfido, ex del Cus negli anni d’oro della promozione in serie C. Il primo parziale va in archivio sul punteggio di 12-13. Il secondo parziale vede i padroni di casa rendersi più aggressivi, il rientro di Comparini si nota anche se l’assenza di Broggio pesa sull’attacco, specie nei tiri da 3, 37-32 a metà partita. Rientro in campo con la formazione bolzanina di coach Santangelo, che sembra trasformata, ottiene il pareggio e sorpassa la formazione di Trento, portandosi sul 54-63. Ultima frazione con i padroni di casa che si dannano per recuperare il gap, ma due tiri finali dalla lunetta di un lucidissimo Porfido, consegnano la prima vittoria stagionale ai suoi. Per i Night Owls, Comparini in doppia cifra con 16 punti, seguito da Brunello con 15 e Avino a quota 13. “Vichinghi” a segno con Russo a quota 16, Stefani con 15, Fantini e Porfido a quota 11 e a seguire Peverotto con 10.

Autore
Sandro Botto
© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 1,094 sec.

Classifica

Notizie

Foto e video