basket.sportrentino.it
SporTrentino.it
Divisione regionale 2

Bressanone e Cus conquistano punti preziosissimi

Nona giornata di ritorno, che vede importanti successi per il Bressanone e il Cus Trento, punti che a due giornate dal termine della regular season, aprono alle stesse ampie possibilità di passaggio ai playoff. Fase dei playoff già conquistata dal Pergine con larghissimo anticipo, seguita da Blue Bear, Civezzano, Red Fox e Villazzano. Il Maia Merano vicinissimo alla qualificazione e Bressanone probabilmente che si giocherà la qualificazione all’ultima giornata contro la diretta concorrente Not in My House.

Agevole vittoria della capolista Pergine che vince contro il San Marco Rovereto, con il punteggio di 72-54, esito che complica di molto il possibile accesso ai playoff per i roveretani. Inizio di match equilibrato, con la capolista che chiude il primo parziale avanti di 16-13. Nel Q2 si nota maggiormente l’impronta della squadra di coach Delibori, che si porta sul 37-27 di metà partita. Rientro dagli spogliatoi ancora equilibrato, infatti la formazione di Debiasi riesce a impensierire la difesa perginese, che comunque mantiene bene le distanze, arrivando ai 30’ di gioco con il punteggio di 53-41. Ultima frazione anche questa in mano ai padroni di casa, che chiudono la partita e anche qualche speranza playoff per i roveretani. Bene Folgheraiter a segno con 19 punti, seguito da Margoni con 11 e Delibori a quota 10. Nelle fila roveretane, bene Dellantonio con 16 punti, a seguire Vugdalic con 14 marcature.

Importante, se non fondamentale successo di misura per il Cus Trento, ai danni dei Red Fox Mori Brentonico di coach Tranquillini, con il punteggio di 60-59, che permette momentaneamente agli universitari di conquistare l’ottavo posto in classifica, cosa che attualmente può valere l’accesso ai playoff. Le “volpi rosse” partono bene, in avanti di 12-15 al termine della prima frazione di gioco. Con il Q2 si fanno pericolosi i padroni di casa, capaci di trovare il pareggio a metà partita, 29-29. Con la ripresa, ancora ospiti avanti, i quali arrivano al suono della penultima sirena con il tabellone che si ferma sul 44-46. Decisivo, nervoso e giocato punto a punto l’ultimo quarto, con i padroni di casa che conquistano due punti preziosissimi, forse i più preziosi fino a questo momento, ai danni di un avversaria che forse era già appagata in classifica e si è lasciata sorprendere. Pirrelli fondamentale fra i padroni di casa, 19 punti, a seguire Grespan con 12. “Volpi rosse” a referto con Proch a quota 22 e Schwactje con 11. Cus che grazie alla vittoria e alla contemporanea sconfitta della formazione roveretana, si porta all’ottavo posto.

Colpo importante anche per il Bressanone, che espugna il campo del Paganella Lavis con il punteggio di 56-62, raggiungendo il settimo posto in solitaria, cosa che al momento toglie Vignudelli e i suoi dalla bagarre per l’ottavo posto, l’ultimo utile per l’accesso ai playoff. Primo parziale equilibrato con la formazione di De Stradis avanti di 17-16 dopo i primi 10’ di gioco. Ancora meglio per gli “squali” la seconda frazione, 36-30 a metà partita. Dopo la pausa lunga arriva la ferma risposta dei brissinensi, capaci di macinare gioco e ribaltare la situazione, 45-52 al suono della penultima sirena. Equilibrato e quindi inutile alla causa dei padroni di casa l’ultima frazione, che serve solo a ridurre del minimo sindacale il gap. Ravelli con 12 punti, unico in doppia cifra fra i padroni di casa. Benissimo Feichter con 24 punti, a seguire Freguja con 14. L’importante vittoria proietta il Bressanone alla fase successiva, condannando invece la formazione di Lavis a non giocare i playoff.

Maia Merano che vincendo fra le mura amiche contro i Not In My House con il punteggio di 60-43, si avvicina all’accesso ai playoff con altissime probabilità di passaggio, proprio a discapito dei “gufi” trentini. Nel segno dell’equilibrio la prima frazione di gioco, che va in archivio sul 14-13. La formazione di coach Zampedri prende in mano il match. Durante il Q2, infatti i meranesi si fanno pericolosi, 38-20 a metà partita. Rientro dalla pausa lunga con il match che torna equilibrato, i padroni di casa non hanno interessi a spingere troppo e arrivano al suono della penultima sirena sul 49-29. Ultima frazione di gioco dove gli ospiti segnano di più, ma nulla di preoccupante, ormai il match è in mano alla squadra della città del Passirio. Botticelli in serata, 25 punti a referto, seguito da Buciol con 17. Nei Not in My House, in doppia cifra Costanzo e Cagol, entrambe a quota 11.

Civezzano che vincendo sul campo dei Blue Bear Villazzano con il netto punteggio di 41-61, conquistano il secondo posto in classifica, propio a scapito degli “orsi blu”. La formazione di coach Valla parte abbastanza bene, 17-15 dopo la prima frazione di gioco. Nel Q2 la forte e dinamica reazione della formazione di coach Orempuller, capace di ribaltare la situazione, 22-35 a metà partita. Anche dopo la pausa lunga prosegue la verve offensiva degli ospiti, capaci di allungare ancora, arrivando a 28-49 allo scoccare dei 30’ di gioco. Inutile il tentativo finale di rimonta da parte dei padroni di casa, il vantaggio degli ospiti è notevole e non lo si colma nei pochi minuti rimanenti. Fra gli “orsi blu”, in doppia cifra Bosisio a quota 14 e Chermaz con 10. Nelle fila del Civezzano, bene Dapic con 11 e Ntiamoah a quota 10.

La classifica

Autore
Sandro Botto
© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 1,223 sec.

Classifica

Notizie

Foto e video