basket.sportrentino.it
SporTrentino.it
Divisione regionale 1

Al Gardolo il derby e Rovereto passeggia

Nell'ottava di ritorno, bene le formazioni trentine e il Gardolo si aggiudica l'insidioso derby di Trento, garantendosi l'accesso alla fase Silver.

La capolista Valsugana, esce ancora imbattuta anche dal campo del Leobasket Lonigo, vincendo per 62-69, dopo un match non bello, in un campo difficile e un arbitraggio che non ha di certo aiutato il bel gioco proposto la formazione di Pergine. Partenza a razzo per gli ospiti, che mostrano subito il valore in campo e l'autorevolezza in classifica, 12-21 dopo il primo parziale. Nel Q2 la formazione di coach Galetti inizia a soffrire il fondo duro e anche le dimensioni del campo, infatti a Lonigo è difficilissimo mettere a segno triple dagli angoli. Di fatto i padroni di casa, bisognosi di punti in vista playoff, mettono in crisi il Valsugana e a metà partita le due formazioni vanno alla pausa lunga sul punteggio di 28-33, certamente media punteggio in attacco lontana dalle medie viste sinora da parte della capolista. Il rientro in campo non è dei migliori, gioco contratto e il Valsugana, complice anche la poca rotazione di giocatori, solo in sette entreranno in campo, comunque la capolista riesce a guadagnare terreno e portarsi sul 41-49 al suono della penultima sirena. Ultima frazione giocata a ritmi alti, con padroni di casa che vogliono sgambettare a tutti i costi la capolista, ma questa non ci sta e ribatte punto a punto, sino al finale di 62-69, di certo un risultato non entusiasmante, ma che garantisce la matematica del primo posto in regular season al Valsugana. Mark Mate Czumbel torna in campo con una prestazione da incorniciare, 33 punti a referto, anche grazie a 5 triple, nonostante il campo non favorevole alle sue caratteristiche. Bene Pisoni con 11 ed Erik Norbert Czumbel, anch'esso a quota 11.

Vittoria esterna per il JBK Rovereto, vincete sul campo dell'Europa Bolzano, con il punteggio di 77-90, risultato che in qualche maniera blinda, anche se non matematicamente, il secondo posto in classifica per la società con sede nella "città della quercia". Partenza non facile per la formazione roveretana, infatti un approccio difensivo non dei migliori penalizza la formazione di coach Fumagalli, sotto di 27-25 al termine della prima frazione di gioco. Cambia la musica e sopratutto il ritmo nel Q2, i roveretani fanno girare bene la palla in attacco e riesce a trovare buone percentuali specie nei tiri da due. Gli ospiti riescono ad operare il sorpasso e a metà partita sono sul 43-50. Rientro in campo ancora più favorevole per Pizzini e soci, capaci di guadagnare abbastanza terreno per gestire al meglio la prossima frazione, infatti allo scadere dei 30' di gioco, il punteggio è di 55-74. Il vantaggio è più buono per gestire il ritorno di fiamma voluto da coach Santangelo, infatti Russo si fa pericoloso e i "vichinghi" bolzanini iniziano a erodere terreno agli ospiti, tanto da accorciare comunque 6 lunghezze sugli avversari. Ottimo Pizzini a quota 20, seguito da Matassoni a quota 18, impossibili da marcare in questa serata. Ottimo lavoro per Mokoi, 18 marcature, le sue incursioni una vera spina nel fianco degli avversari. C'è posto anche per Savio con 12 e Finarolli anch'esso a quota 12, prima volta in doppia cifra dopo il rientro dal lungo infortunio. Fra i bolzanini, prova ineccepibile per Russo, quota 29 e sette triple, uno dei suoi migliori match. In doppia cifra anche Stefani con 13 e il capitano, il veterano Porfido, 10 marcature per lui.

Il derby di Trento se lo aggiudica il Gardolo, che dopo 40 minuti di autentica battaglia, si impone in casa contro i Night Owls, vincendo per 87-79, risultato che proietta la formazione di coach Eglione al quarto posto, ma sopratutto alla seconda fase, qualificandolo al girone Silver. Ottima partenza per gli uomini in "giallo" padroni di casa, che vedono subito due volte a canestro un ritrovato Gecele. Dall'altra ribattono le incursioni di Avino e dell'incontenibile "prof" Comparini. Il Gardolo pare avere più energia e chiude avanti il primo parziale di 25-16. Con la seconda frazione di gioco assistiamo ad un cambiamento di ritmo nel match, con i "gufi" di coach Caldara, capaci di ribattere punto a punto al Gardolo, fenomeno che metterà in difficolta la difesa dei "gialli". A metà partita il punteggio è di 45-36. Rientro dalla pausa lunga non facile per i padroni di casa, gli ospiti trovano anche tre triple, Morandi, Bello e Frigerio. Due triple di Mokoi, una di Bianchi e di capitan Gambino, tengono in corsa i padroni di casa, 65-57 a 10' dalla fine. Ultimo quarto giocato punto a punto, come un derby merita. Il prezioso vantaggio accumulato dal Gardolo nella prima frazione, risultano a lungo andare l'investimento migliore e portano i padroni di casa a chiudere il match con il definitivo 87-79, vittoria con triplo effetto, due punti con vista quarto posto, accesso alla fase Silver e vendicarsi della sconfitta patita agli overtime durante l'andata. Ottimo Bisenti, 18 punti, seguito da De Lorenzi e Claus con 14, bene Mokoi con 13 e Bianchi a quota 10. Nelle fila dei Night Owls, il carisma di Comparini si percepisce nel pitturato, 18 punti nella serata. In doppia cifra gli altri "gufi" Avino con 14 e Bello a quota 11.

Autore
Sandro Botto
© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 1,047 sec.

Classifica

Notizie

Foto e video