Promozione maschile
martedì 2 gennaio 2018
BASKET
Affollata la vetta del girone Gold nella 9^ di campionato
Sandro Botto
di Sandro Botto twitter

L'ultima giornata prima della pausa natalizia vede complicarsi la situazione in testa alla classifica, con 6 squadre in due punti a provare a contendersi la vetta del girone.

Lo Junior Basket Rovereto va a perdere in casa del Gardolo, 84 a 81, perdendo una buona occasione di fuga, ma soprattutto fa rientrare gli avversari nella corsa alla vittoria del girone. Partita di vertice e molto combattuta, con il Gardolo che ha saputo gestirla meglio. Fauri con 18, Dallabetta con 17 e Dalpiaz con 13, i giocatori più incisivi fra i padroni di casa.

Un'altra grande cade, i Blue Bear A lasciano strada alla modesta Virtus Alto Garda, penultima in classifica. Il sorprendente finale di partita è sul 62 a 56, con gli "orsi blu" che perdono una ghiotta occasione per andare al comando in solitaria.

E' Avio a festeggiare, infatti l'Apecheronza Avio, vince per 51 a 52 sul campo del Belvedere Ravina, raccogliendo due punti preziosi, soprattutto a scapito di una diretta avversaria.

Nei quartieri alti anche la Virtus Alto Garda Jr, vincente sul campo dei Blue Bear B, 39 a 66. Match già segnato a metà della partita con le due squadre sul 20 a 35. Fra i padroni di casa, in doppia cifra Marzaro con 18 punti e Saugo con 10. Fra i rivani, Benedetti a segno con 20 punti e Maffei con 17. Virtus che grazie a questi due punti raggiunge Rovereto e Blue Bear A in testa alla classifica.

Facile vittoria, la terza di seguito, del Gardolo U20, sul campo del fanalino di coda Piani Junior Bolzano, 43 a 68, con i bolzanini ancora fermi a zero punti. Fra i giovani del Gardolo, in doppia cifra Veronesi con 21 punti e Bortolin con 12.

In questa fase, ancora da definire della classifica, se ne avvantaggiano anche i Night Owls Trento, che vincono contro i diretti avversari dell'Olimpia Bolzano, 61 a 58, al termine di un match molto combattuto, con i bolzanini ancora incapaci di raccogliere successi lontano dalle mura amiche. Caldara con 16 e Lazzari con 15, i migliori fra i padroni di casa.

Al momento classifica troppo corta, con troppe squadre interessate alla lotta al vertice, ci vorranno ancora alcuni 5 turni per avere la situazione più chiara.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,457 sec.

Inserire almeno 4 caratteri