basket.sportrentino.it
SporTrentino.it
Divisione regionale 2

Pergine senza rivali Civezzano lascia il secondo posto

Terza di ritorno che vede ancora imbattuta la capolista Pergine. Dietro di sé tanto equilibrio, due match che terminano agli overtime e il Civezzano che deve lasciare il passo, lasciando il secondo posto in solitaria ai Blue Bear di coach Valla.

Nell'anticipo, la capolista Pergine si impone sul campo della volenterosa Red Fox Mori-Brentonico con il punteggio di 64-82, rimanendo ancora imbattuta, ma avendo imposto ritmo e gioco alla quarta forza in campionato. Prima frazione di gioco abbastanza equilibrata, che termina sul 18-20 a favore della capolista guidata da coach Delibori. Forte e concreta la reazione dei padroni di casa sotto la guida Tranquillini, capaci di operare il sorpasso e portarsi sul 41-31. Con il rientro in campo, la contro reazione degli ospiti è perfetta, le "volpi rosse" hanno ferito l'orgoglio della capolista. 54-53 al suono della penultima sirena. Ultima frazione dove il Pergine propone i suoi migliori servizi, mostrando carattere e sopratutto di meritarsi l'imbattibilità stagionale. Contro-sorpasso e terreno prezioso guadagnato, sino al definitivo 64-82. Perginesi in doppia cifra con Margoni a quota 23, seguito da Zampedri con 17, Delibori a 15 e Dallaserra con 12. "Volpi rosse" in doppia cifra con Proch Matteo a quota 18, Proch Lorenzo 16 e a seguire Tonolli con 10. Onore delle armi alla volenterosa Red Fox, ha davvero impegnato la capolista, mettendola in crisi in più di un frangente.

I Blue Bear ritrovano la vittoria, vincendo sul campo del Cus Trento con il punteggio di 44-59 portandosi al secondo posto in solitaria. Subito bene la squadra di coach Valla, avanti di 6-18 al termine della prima frazione di gioco. Buona la reazione degli universitari, infatti nel Q2 gli "orsi blu" vanno un in crisi, subendo la verve dei padroni di casa e a metà partita si trovano sul 22-30, con match praticamente riaperto. Rientro in campo entusiasmante da entrambe le parti, tanti punti ed emozioni, ma gli ospiti hanno ancora in mano il match, 40-49 al suono della penultima sirena. Benzina finita per il Cus nell'ultima frazione di gioco, agli "orsi" basta poco per chiudere. Filippini con 12 e Gaio con 11 i giocatori in doppia cifra nelle fila del Cus. Fra i Blue Bear, solo Angelini in doppia cifra, 14 punti per lui.

Bene anche il Villazzano, che vincendo per 44-62 sul non facile campo del Paganella-Lavis, va ad avvicinarsi alla terza posizione, particolarmente affollata in quanto attualmente occupata da tre formazioni. Partenza a razzo per gli uomini di coach Speziali, subito avanti di 6-20 al termine del Q1. Nella seconda frazione non arriva una forte reazione da parte del team di coach De Stradis, che continuano a soffrire le incursioni avversarie, 14-35 a metà partita. La reazione dei padroni di casa arriva finalmente nella terza ripresa, dove riescono a recuperare anche un pò di terreno, 29-45, ma non ancora abbastanza per impensierire gli ospiti. Equilibrio e squadre che giocano punto a punto nell'ultima frazione e questo alla lunga favorisce soltanto gli ospiti. In doppia cifra nella serata ci vanno soltanto Gadotti e Goller del Villazzano, rispettivamente 11 e 10 a referto.

Il risultato più eclatante della giornata è però quello che vede i Not In My House che fermano il Civezzano, con il punteggio di 78-75 agli overtime, risultato che ferma la corsa al secondo posto della formazione della Valsugana. Subito forti i padroni di casa, avanti di 15-13 dopo i primi dieci minuti di gioco. L'inerzia del match prosegue, con padroni di casa capaci ancora di guadagnare qualcosa, portandosi sul 30-27 a metà partita. La reazione degli ospiti arriva, le distanze rimangono invariate e si gioca finalmente punto a punto, le due squadre arrivano al suono della penultima sirena con il punteggio di 53-50. I 3 punti di gap vengono recuperati tutti dagli ospiti durante l'ultima frazione, e le due formazioni arrivano al 68-68 dopo i 40' minuti di gioco regolamentari. A quel punto, lo sforzo fatto dal Civezzano, pesa sulle gambe della formazione guidata da coach Orempuller e i padroni di casa portano a casa due punti importanti dopo 45 minuti intensi e con importanti capovolgimenti di fronte. Nadalini con 20 punti il migliore fra i padroni di casa, seguito da Cagol con 15, Costanzo 13, Zonta 12 e Forti con 10. Nel Civezzano, soltanto Ntiamoah con 20 e Zhyrov con 13, gli unici in doppia cifra.

Il Bressanone rivince il derby altoatesino, imponendosi anche in casa contro il Maia Merano, vincendo questa volta agli overtime per 75-68, ma complessivamente facendo meglio che all'andata. Partenza a razzo per gli ospiti meranesi, avanti di 11-22 al termine della prima frazione di gioco. La formazione guidata da coach Zampedri prova a chiudere ma i padroni di casa guidati da Vignudelli, riescono a recuperare un punto prezioso, 29-39 a metà partita. Rientro in campo che vede ancora i brissinensi tentare il tutto per tutto per recuperare il terreno perso nel Q1, giocano bene nel Q3 e recuperano ancora, 48-55 al suono della penultima sirena. Crollo psicologico del Maia Merano nell'ultimo quarto, padroni di casa che recuperano molto e chiudono a 65-65. Gli ospiti non hanno più energie nell'overtime e i padroni di casa vincono anche grazie a più forza di volontà. Feichter a quota 17, seguito da Lazzarotto con 13, Gutierrez 12 e Freguja con 10 fra i brissinensi. Ospiti in doppia cifra con Buciol a quota 22, Reolon con 18 e Claus con 13.
La classifica

Autore
Sandro Botto
© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 1,094 sec.

Classifica

Notizie

Foto e video