D maschile
giovedì 22 marzo 2018
BASKET
La situazione nella 3^ giornata della fase ad orologio
Sandro Botto
di Sandro Botto twitter

La terza giornata della fase ad orologio, che ha visto l'anticipo di lusso vinto dal Gardolo sul campo del Cus Trento, riserva anche altre sorprese.

Nella lotta al quarto ed ultimo posto utile per la zona playoff, il Charly Merano vince il derby altoatesino sul campo dell'Europa Bolzano, con il punteggio di 66 a 71, cogliendo così due punti importantissimi nel bilancio finale. Partenza equilibrata, 17 a 16 il primo parziale. Bolzanini ancora avanti a metà match, 36 a 31 alla pausa lunga. Il successo dei "canguri" nasce nel Q3, dove la squadra di coach Schwienbacher, agguanta gli avversari e traccia un solco dietro di sé e alla penultima sirena il punteggio è di 50 a 55. Equilibrato ma inutile l'ultimo parziale, dove i padroni di casa non riescono a colmare il gap di 5 punti. Bolzanini in doppia cifra, Basile con 15, Santangelo con 14, Ndiaye con 13 e De Castro con 12. Nella fila meranesi, prova di forza di Guidoboni, 32 punti a referto, in una delle sue migliori partite della stagione. Fra i "canguri" in doppia cifra anche Diouf con 16. Punti che valgono doppio per Merano, in caso di parità con i bolzanini a fine stagione, nei confronti diretti, prevarrà la squadra della città del Passirio.

Il Villafranca scombussola i "piani" al Piani Bolzano, infatti la squadra di coach Bazzan, esce sconfitta dal parquet veneto con il punteggio di 72 a 71. Piani ormai in corsa soltanto per il terzo posto in classifica, playoff già assicurati. Bene D'Alessandro con 22 punti, Bazzan Jr e Bonavida, entrambe a quota 13 a testa.

Bene il Pergine, con una prova d'orgoglio vince sul campo del Villazzano per 52 a 62, complicando la vita della squadra di coach Ravagni nella corsa playoff. Partono bene i padroni di casa , 18 a 14 nel primo parziale. Pergine gioca un gran Q2, a metà partita le parti sono invertite, 28 a 38. Rientro in campo ancora buono per Pergine, al suono della terza sirena sul 36 a 50. Inutile dominio dei padroni di casa nel Q4. Bottaro con 18 e Dario con 10, i padroni di casa in doppia cifra. Battisti con 13, Filippi e Rizzon entrambe con 12, i perginesi in doppia cifra. Forse la prova più convincente della stagione per la squadra valsuganotta, comunque lontana dalla lotta playoff.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,531 sec.

Inserire almeno 4 caratteri

Foto di Lucia Bortolotti