basket.sportrentino.it
SporTrentino.it
Divisione regionale 2

Pergine vincente e Blue Bear che cedono il passo

Il settimo turno del girone d'andata, vede subito una sorpresa, la sconfitta dei Blue Bear sul campo del San Marco Rovereto. Possono solo gioire le inseguitrici Villazzano e Civezzano, ora più vicine al secondo posto.

La sorpresa della giornata arriva dal campo del San Marco Rovereto, che sconfigge per 73-67 i Blue Bear, che sino ad ora avevano perso soltanto per mano della capolista Pergine. Match bello ed equilibrato, con i padroni di casa, guidati da coach Debiasi, che chiudono in vantaggio il primo parziale sul punteggio di 20-17. Anche nel Q2, buona l'impostazione del gioco dei roveretani, che guadagnano terreno prezioso, 35-30 a metà partita. Buona la risposta degli "orsi blu" di Valla nella ripresa, capaci di ricucire lo strappo al termine del terzo parziale, 50-47 al suono della penultima sirena e ultimo parziale che sarà quindi determinante. Decisiva la voglia di vincere dei padroni di casa, che sanno sfruttare il momento non dei migliori degli ospiti, andando a chiudere sul definitivo 73-67, vincendo la seconda partita della stagione e costringendo gli ospiti alla seconda sconfitta consecutiva. Padroni di casa che vedono Dellantonio a quota 17 punti, seguito da Costantin con 16, Teofanov 12 e Silvani con 11. Ospiti in doppia cifra con i veterani Germanà con 20 e Bisagno a quota 12.

Benissimo il Civezzano, che espugnando il campo del Bressanone con il punteggio di 46-59, riesce a portarsi in classifica a ridosso dei Blue Bear e con una partita da recuperare. Parte bene la formazione di casa guidata da capitan Vignudelli, avanti per 12-11 al termine della prima frazione. Ospiti, capaci di ribaltare la situazione nel Q2, tanto da arrivare sul 27-27 a metà partita. Rientro in campo con un'ottima reazione della formazione guidata da coach Orempuller, che va a chiudere la terza frazione sul punteggio di 41-46. Decisivo l'ultimo quarto, ospiti che spingono e padroni di casa senza più carburante e il match se lo aggiudica la formazione di Civezzano, che ora può guardare con più ottimismo la classifica generale, avendo anche due match da recuperare. Feichter e Beltrami entrambi a quota 10 per i brissinensi. Civezzano che vede fra i suoi più attivi in attacco, Ntiamoah a quota 18, Zhyrov con 12 e Massari a 11.

Prosegue la corsa sinora senza sbavature del Pergine, vincente per 67-58 contro il Cus Trento. Parte subito bene la squadra di coach Delibori, primo quarto avanti per 19-11. Anche nel Q2, perginesi sempre avanti, 38-26 a metà partita. Rientro in campo abbastanza equilibrato, cosa che favorisce i padroni di casa, che al suono della penultima sirena sono avanti per 51-37. La piccola rimonta degli universitari durante il Q4, serve a poco, se non quello di tenere sull'attenti la difesa perginese. Padroni di casa che vedono Margoni e Dallaserra entrambe a quota 15, seguiti da Pradi con 13. Ospiti con Zorio a segno con 15 timbrature e Filippini con 12. Pergine avanti tutta con percorso ancora netto e una partita da recuperare.

Preziosa vittoria esterna quella della nobile decaduta Villazzano, che espunga con il punteggio 52-58 il campo dei Red Fox Mori-Brentonico, dopo un match rocambolesco. Subito prepotentemente in avanti la formazione ospite di coach Speziali, 12-22 dopo i primi 10' di gioco. Reazione positiva per gli uomini di coach Tranquillini, capaci di ricucire lo strappo, 25-30 a metà partita. L'ottimo momento per i padroni di casa prosegue anche nella ripresa, con le "volpi rosse" capaci di riacciuffare gli avversari e arrivare al suono della penultima sirena sul punteggio di 47-46. A partita completamente riaperta, c'è il crollo psicologico dei padroni di casa, che sbagliano troppo nell'ultima frazione e gli ospiti sfruttano al meglio la situazione, andando a vincere un match che pareva ormai compromesso. Red Fox, che vede Cipriani a quota 15, seguito dal solito Schwactje con 12 e Bassi a quota 11. Villazzano, con Piffer a segno con 13 punti e Gadotti con 12. Oltre alla vittoria, Villazzano si porta in classifica al quarto posto, ma senza nessuna partita da recuperare.

Primo successo stagionale in campionato per i Not In My House, che sul parquet di casa sconfiggono il Paganella-Lavis con il punteggio di 53-49. Partono subito convinti i padroni di casa guidati dalla panchina da coach Rufini, primo parziale in archivio sul punteggio di 21-14. Pronta e ferma la reazione degli "squali" di coach De Stradis, ricuciono il gap, arrivano alla pausa lunga sul 35-33. Terza frazione nel segno dell'equilibrio, giocata punto a punto e formazioni che si ritrovano sul 43-41 al suono della penultima sirena. Ultimo quarto giocato sul filo del rasoio, equilibrato, ma con i padroni di casa che trovano lo spunto finale, chiudendo in bellezza e portando a casa il primo successo stagionale. Nadalini l'unico fra i padroni di casa ad andare in doppia cifra, con 15 punti. Ospiti che invece vedono in Pelz a quota 18 e Kulyas con 10, i propri alfieri più prolifici.

La classifica

Autore
Sandro Botto
© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 1,062 sec.

Classifica

Notizie

Foto e video