basket.sportrentino.it
SporTrentino.it
Divisione Regionale 1

Fumagalli fa il punto sulla stagione terminata

Silvano Fumagalli, coach del JBK Rovereto, a bocce ferme valuta il percorso della formazione da lui guidata in questa importante stagione da poco conclusa.

Coach, come valuta questa stagione di DRI1? Ha soddisfatto le aspettative?
«Sicuramente possiamo essere soddisfatti della nostra stagione. A inizio anno abbiamo avuto una partenza importante con la sola sconfitta contro Valsugana nel girone di andata, poi abbiamo avuto una leggera flessione dovuta agli infortuni, che ci hanno penalizzato e tolto qualche soddisfazione in più che avremo meritato soprattutto nella seconda fase. Però i ragazzi si sono impegnati al massimo per tutta la stagione e la seconda qualificazione consecutiva al girone Gold in un campionato non facile come la DR1 ne è la prova.»

Quali sono stati i punti di forza della squadra?
«Il fatto di essere un gruppo di giovani fatti in casa ci aiuta molto nella coesione del gruppo, nel essere squadra, che nel basket è molto importante. Poi il ritmo alto e l’intensità che riusciamo a mettere in campo nei quaranta minuti sono un po’ il nostro marchio di fabbrica assieme alla pericolosità dei nostri tiratori dai 6 metri e 25.»

Quali, invece, quelli da migliorare?
«A volte pecchiamo un po’ di superficialità nelle scelte tattiche in campo, questo è il naturale rovescio della medaglia nel avere una squadra giovane e che impone un ritmo intenso. Poi sicuramente rispetto a molte squadre del Veneto paghiamo una differenza fisica a livello di centimetri e di chili che a volte ci mette in difficoltà.»

Come ha visto le vostre avversarie rispetto la scorsa stagione?
«La DR1 è un campionato che ogni anno alza il suo livello tecnico. Basta pensare la stessa Valsugana era una corazzata che avrebbe sicuramente messo in difficoltà squadre di categorie superiori, ma molte squadre ogni anno si rinforzano e aumentano il loro potenziale. Ci troviamo a giocare contro a dei giocatori con dei curriculum di tutto rispetto e questo è molto stimolante per tutti.»

Prospettive per la prossima stagione?
«Per la prossima stagione noi dovremo sicuramente continuare a lavorare sul nostro percorso di crescita tecnico individuale dei singoli ragazzi sui fondamentali ma anche tattico di squadra sulle scelte che fanno i ragazzi in campo per ridurre al minimo gli errori di inesperienza e foga di cui parlavamo prima.»

Autore
Sandro Botto
© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,547 sec.

Classifica

Notizie

Foto e video