basket.sportrentino.it
SporTrentino.it
D maschile

Il JBK Rovereto fa sul serio

Nel sempre più appassionate campionato di serie D, giunto alla quinta giornata del girone di ritorno, il JBK Rovereto, vince agevolmente contro il Buster Verona e vede anche la Virtus perdere il contatto dalla vetta.

La capolista JBK Rovereto, vince agevolmente fra le mura amiche contro il Buster Verona, con il punteggio di 95 a 73. Roveretani che partono alla grande, 26 a 16 il primo quarto. Nel Q2 vi è meno divario fra le due formazioni, ma comunque il JBK Rovereto è sempre avanti, 50 a 36 a metà partita. Rientro in campo che vede la formazione di casa ancora ben concentrata a realizzare punto su punto, tanto che al suono della penultima sirena, i roveretani sono avanti di 72 a 51. Ultimo parziale equilibrato, ma con ormai i giochi decisi. Pizzini il migliore in campo, 24 punti, seguito da Rossaro con 20, Matassoni con 17, Vinante 11 e Zamboni con 10. Jbk Rovereto in testa alla classifica, in coabitazione con il Gardolo.

Il Gardolo di coach Guastamacchia svolge al meglio il compito sul campo del Valsugana Basket, vincendo per 48 a 76, mantenendo così la coabitazione in testa alla classifica assieme al JBK Rovereto. Formazione di Pergine che parte bene, 18 a 16 il primo parziale. Nel secondo quarto gli ospiti trovano equilibrio, ma sopratutto il pareggio, si va infatti alla pausa lunga con il punteggio di 27 pari. Con il rientro in campo, tracollo dei padroni di casa, il Gardolo prende il largo, 39 a 47 al 30° minuto di gioco. Ultimo parziale che va peggio del precedente per i padroni di casa, che finiscono con il pesante punteggio di 48 a 76, dopo aver giocato per metà partita alla pari. Fra i padroni di casa, in doppia cifra soltanto Czumbel, 18 punti per lui. Fra i "gialli", bene Valer a quota 19, seguito da Dellai con 10 punti. Gardolo che non molla la testa del campionato, posizione che deve giocoforza dividersi con la formazione di Rovereto.

Virtus Alto Garda che deve abbandonare i quartieri alti, a causa della pesante sconfitta subita a Peschiera, 89 a 57. Veneti che partono ad un ritmo sfrenato, sbagliando poco o nulla, 22 a 9 il primo parziale, la serata non promette niente bene. Per fortuna per i giocatori della "Busa", il secondo parziale è ben diverso, giocato punto a punto, nel segno dell'equilibrio, 42 a 29 a metà partita. Il rientro in campo vede i veneti portarsi ancora avanti, ma il ritmo è più blando, 61 a 43 allo scadere del 30° minuto di gioco. Ultimo parziale quasi fotocopia del terzo e formazione di Peschiera che vince una sfida importante, che gli vale il momentaneo quarto posto in classifica. Barbera fra i rivani a quota 13, seguito da un Bailoni sottotono, solo 10 punti per lui in questa difficile serata.

Vittoria importante, sopratutto per il morale, per i Night Owls Trento, vincenti sul campo dell'Europa Bolzano, con il punteggio di 67 a 78. Bolzanini che partono bene, 23 a 18 nel primo parziale. Nel Q2 gli uomini di coach Caldara mettono in atto le migliori strategie, invertendo il corso del match, 34 a 37. Seconda parte del match che vede ancora i "gufi" arrembanti, tanto che al termine del terzo parziale si portano sul 45 a 61. Inutile il tentativo di recupero dei padroni di casa nell'ultimo quarto, serve solo ad ammorbidire il bilancio. Buona la prova di Porfido a quota 21 per i bolzanini, seguito da Carbonetti con 18. Lo sforzo dei trentini è più di collettivo, Stevan si ferma a quota 17, mentre Candeo ne mette a segno 10. Night Owls al sesto posto, avendo raggiunto il Valsugana Basket.

Nel posticipo del lunedì, arriva la prima vittoria stagionale del Maia Merano, che vince sul campo del Piani Bolzano, sorprendendolo con il punteggio di 60 a 68. Meranesi tarantolati nel primo quarto, avanti per 12 a 24, punteggio che poi peserà per tutto il match. Anche il Q2 vede gli ospiti in vena, tanto che si portano sul 21 a 39 a metà partita. Dopo la pausa lunga, inizia il tentativo di recupero da parte dei padroni di casa. Terzo parziale che va in archivio sul punteggio di 38 a 55. Solo nel Q4 i padroni di casa si fanno pericolosi, tanto che recuperano 9 lunghezze, ma insufficienti per negare la prima meritata vittoria alla formazione del Maia Merano. Lucchini il più prolifico dei bolzanini, 15 punti per lui. Lo seguono Lombardi con 11, Abrami e Limbasan entrambe a quota 10. Nel Maia Merano, bene Reolon e Liu, entrambe a quota 16, seguiti da Peracchi con 13 e Cristoforetti con 11.

Autore
Sandro Botto
© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 1 sec.

Classifica

Notizie

Foto e video