basket.sportrentino.it
SporTrentino.it
D maschile

Rovereto vince agevolmente contro il Valsugana

Penultima giornata del girone di ritorno, con la capolista JBK Rovereto che si conferma particolarmente in forma, sconfiggendo agevolmente il Valsugana Basket.

Turno casalingo per la capolista JBK Rovereto, vincente per 85 a 50 contro il malcapitato Valsugana Basket. Partenza abbastanza equilibrata, anche se vede prevalere di poco i padroni di casa, 21 a 16. Nel Q2 si notano le diverse motivazioni e posizioni in classifica, gli uomini di coach Fumagalli premono sul pedale dell'acceleratore, portandosi sul 47 a 28 a metà partita. La botta presa nel secondo parziale, la sentono eccome gli atleti della formazione di Pergine e avrà anche ripercussioni in tutto il terzo parziale, dove i padroni di casa scappano ulteriormente, portandosi sul 69 a 36 a soli 10' dal termine. Equilibrato, ma con i padroni di casa già appagati, l'ultimo parziale che si chiude sul 85 a 50. Fra i roveretani, il migliore Pizzini a quota 22, seguito da Matassoni con 11 e il trio Gueye, Zamboni e Mokoi, tutti con 10 realizzazioni. Nel Valsugana, Carlin a quota 20, seguito da Czumbel con 11.

Vittoria facile anche per il Gardolo, che nell'anticipo di sabato, travolge la cenerentola Maia Merano, vincendo per 97 a 53. Primo parziale dove i padroni di casa subiscono la voglia di riscossa dei meranesi, 16 a 20 al termine del primo parziale. Nel Q2, la formazione guidata da coach Guastamacchia, non si lascia intimorire come nel quarto precedente, gioca come sa giocare e inizia a tracciare il solco, 43 a 28 a metà partita. Il Maia Merano non regge il colpo, prova ad arginare le incursioni di Dellai e soci, ma non è impresa facile, tanto che i "gialli" si portano sul 63 a 43 al suono della penultima sirena. Ultimo quarto con partita già segnata e padroni di casa cinici che vogliono allungare, sino al definitivo e pesante 97 a 53. Bene Dellai con 17, ritroviamo un ottimo Trivarelli a quota 14, seguito da Gecele con 12 e il trio formato da Valer, Spinelli e Ravelli, tutti e tre a quota 11. Meranesi in doppia cifra con Diouf, autore di 20 punti, seguito da Ladurner con 16 e Atanasov a quota 10.

Trasferta per nulla scontata quella della Virtus Alto Garda, vittoriosa sul campo della nobile decaduta Europa Bolzano, 70 a 76 dopo quaranta minuti di gioco intenso. Partono bene i rivani, 14 a 23 il primo parziale. Nel secondo parziale i "vichinghi" bolzanini, si fanno pericolosi, rintuzzano una lunghezza, 32 a 40. Il rientro dalla pausa lunga risulterà decisivo in favore degli ospiti, che guadagnano un pò di terreno prezioso, tanto che al suono della terza sirena di portano sul 47 a 58. Ultimo quarto che vede i padroni di casa a spingere in attacco e gli ospiti ad arginare gli assalti, con i primi che si avvicinano pericolosamente. Sospiro di sollievo per gli ospiti al suono dell'ultima sirena. Bene De Lorenzi con 16 punti e Appolloni con 14 nelle fila bolzanine. Bailoni della Virtus sale in cattedra, 21 punti, seguito da Samb con 15, Potrich con 12 e Barbera a quota 11.

Nel posticipo, il Buster Verona stritola i malcapitati Piani Bolzano, con il punteggio di 87 a 47, in un match a senso unico. I bolzanini resistono il primo parziale che va in archivio sul 22 a 17. Padroni di casa che allungano nel Q2, portandosi sul 42 a 25 a metà partita. Rientro in campo che accentua ancora di più le distanze, 66 a 35 a 10' dal termine. Ultimo parziale che vede ancora i padroni di casa attaccare senza accontentarsi, sino al definitivo e pesante 87 a 47. Abrami con 15 e Limbasan con 11 punti, gli unici bolzanini in doppia cifra.

Brutta caduta casalinga per i Night Owls Trento, sconfitti sul parquet di casa con il punteggio di 54 a 73 dal Peschiera. Il primo parziale vede già gli ospiti avanti per 10 a 15. Nel Q2 non arriva la risposta che ci si aspettava dagli uomini di coach Caldara, i veneti allungano a 24 a 38 a metà partita. Rientro in campo, con ancora i veneti padroni del campo, tanto che al suono della terza sirena si portano sul 40 a 60, gap difficile da colmare ormai. Ultimi dieci minuti con i "gufi" che tentano di risanare il gap, ma vi è poco da fare, il debito accumulato è notevole e rimane loro solo la piccola soddisfazione di non aver perso in tutti e quattro i parziali. Candeo unico in doppia cifra, 13 punti a referto. Night Owls in settima posizione, in compagnia del Valsugana Basket.

Autore
Sandro Botto
© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 1,328 sec.

Classifica

Notizie

Foto e video