SporTrentino.it
A2 femminile

Elena Vella nuovo play del Basket Club Bolzano

La squadra bolzanina ha ufficializzato l'ingaggio di Elena Vella, che diventa la nuova regista delle biancorosse.
Nata nel 2000 ad Erice, in Sicilia, è cresciuta cestisticamente nella Virtus Trapani; è un play/guardia, di 174 cm, che può giocare in più ruoli. Elena vanta a livello giovanile un palmares molto importante e ricco di medaglie internazionali.
In Nazionale azzurra ha conquistato un bronzo agli Europei U16 in Portogallo nel 2015, un argento ai Mondiali U17 a Saragozza nel 2016 ed infine in nazionale U18 agli Europei di Udine nel 2018.
Non è da meno il cammino compiuto nei campionati italiani. Dopo aver mosso i primi passi a Priolo, approda alla Stella Azzurra e poi a Latina in serie B nel 2015-16. Quindi a Battipaglia dal 2016 al 2018, con esordio a sedici anni in A1 con 36 presenze nel massimo campionato. Poi due anni a Udine e la scorsa stagione a Vicenza fino a gennaio.
Il suo percorso si è più volte incontrato con quello delle coetanee giocatrici BCB, Anna Profaiser e Laura Cremona. Proprio con Lalla ha condiviso l’esperienza a Battipaglia dove entrambe hanno esordito in A1.
Studia alla facoltà di psicologia e negli ultimi anni tra lo studio e la serie A si è sempre dedicata anche al minibasket, mettendo a disposizione dei più piccoli la sua passione per la pallacanestro unita al percorso di studio intrapreso.

«Elena è una giocatrice che nonostante la giovane età ha già alle spalle diverse esperienze si A1 e A2. – spiega coach Sacchi - Play moderno, che può ricoprire tutti i ruoli di esterna e non solo, un fisico importante per il ruolo che le consente di difendere su tutte le esterne e a volte anche sulle quattro avversarie, riuscendo ad essere un fattore importante a rimbalzo. Proprio questa sua versatilità mi ha spinto a convincerla ad abbracciare la nostra società. Tra l'altro secondo me ha ancora tantissimi margini di miglioramento, soprattutto in attacco dove dovrà cercare di migliorare il suo tiro da fuori.
Penso davvero che sia un aggiunta importante che ci possa permettere di sviluppare diverse situazioni sia offensive sia difensive, e la sua voglia di rivincita e di rimettersi in gioco la renderà ancora più forte».

«Non sono mai stata in questa regione, - spiega la nuova arrivata - perché fa troppo freddo. Mi sono avvicinata alla pallacanestro tra i 10 e gli 11 anni, prima praticavo altri sport e insieme al basket giocavo anche a pallavolo. Ho scelto però di proseguire con la pallacanestro, perché mi piaceva il gioco di squadra e il contatto fisico. Mi ritengo una giocatrice determinata in tutto quello che fa e una che non molla mai».
Cosa ti aspetti dalla prossima stagione?
«Mi aspetto tranquillità e serenità abbinate ad un lavoro duro, che insieme possono portare a buoni risultati di squadra. Sono convinta infatti che senza serenità non si possano raggiungere gli obiettivi. Spero inoltre di superare le aspettative della società».

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,453 sec.

Classifica

Notizie

Foto e video