basket.sportrentino.it
SporTrentino.it
A2 femminile

Meriem Nasraoui a Bolzano per tornare a ruggire

L'ala Meriem Nasraoui nella prossima stagione vestirà la maglia della Pallacanestro Bolzano. Dopo una stagione 2021-22 molto complicata, segnata prima dal mancato trasferimento ad Alpo, poi dalla chiamata a Broni in A1, seguita da un infortunio che ha richiesto particolare attenzione per essere risolto ed infine, verso fine stagione, dalla chiamata del Teen Torino per portare a termine una difficile "operazione salvezza", l'atleta canturina nella nuova stagione cerca un importante riscatto che la ponga nuovamente all'attenzione del basket che conta.
Le difficoltà forgiano il carattere e Meriem è pronta a dimostrare le sue qualità tecniche in un ambiente, quello delle Sisters, sicuramente idoneo per un suo rilancio. Primo obbiettivo quello di ritrovare una forma fisica che le consenta di sfruttare le sue indubbie capacità tecniche. Secondo obbiettivo quello di riconquistare serenità e fiducia in se stessa dopo gli sfortunati accadimenti della passata stagione. Bolzano, quindi, trampolino per un pronto rilancio ed una definitiva affermazione che Meriem merita, ma che dovrà anche conquistarsi.

Nata a Cantù l’11 luglio 2002, Meriem Nasraoui, dopo essere cresciuta cestisticamente nella sua Mariano Comense, è passata al vivaio di Costa Masnaga, dove in una sola stagione (2017/2018) ha vinto due scudetti, quello under 18 e under 16. Quindi è stata per due stagioni all’Alperia Bolzano in serie A2, chiudendo rispettivamente con 10,3 punti e 5,3 rimbalzi di media nella stagione 2019/20 e con 11,8 punti e 5,8 rimbalzi nella stagione 2020/21. Nasraoui vanta anche un importante curriculum con le nazionali giovanili. Ha fatto parte della Nazionale under 18 che nel luglio 2019 ha vinto i campionati europei (nella partita contro la Spagna segnò 17 punti) ed è stata anche campionessa europea nel 2018 con l’under 16 azzurra. Con la nazionale under 19 conta complessivamente 9 presenze e 50 punti segnati. Con l’under 18 conta 12 presenze e 103 punti, con l’under 16 10 presenze e 126 punti.

«Dopo la stagione passata, per lei complessa e non particolarmente fortunata, sono sicuro che voglia e la passione per la pallacanestro torneranno grandi nel suo cuore. - dice Sandro Pezzi - Le sue capacità tecniche sono importanti. Nella prossima stagione lavorerà molto sotto l'aspetto fisico per riprendersi nel migliore dei modi dall'infortunio ed avere un valido aiuto dalla sua ritrovata condizione. E con l'accrescersi delle sue esperienze personali e sportive potremmo trovare un'atleta nuova, più matura ed in possesso di una importante dimensione umana al servizio della squadra».

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,547 sec.

Classifica

Notizie

Foto e video