SporTrentino.it
A2 femminile

La svedese Evelin Ovner è la nuova straniera del Bcb

È Evelyn Ovner, ala svedese di 180 cm, classe 1993, la nuova straniera del Basket Club Bolzano per la stagione 2021-2022.
Dopo aver iniziato a giocare a basket a Bollstanas, vicino a Stoccolma, si è trasferita con la sorella gemella Louise negli Stati Uniti per giocare al college alla Brigeport University nella seconda divisione della NCAA (8.8ppg, 7.0rpg, FGP: 41.6%, FT: 83.3%), lì si è laureata in marketing digitale, concludendo l’anno successivo il percorso di studi con un master in UK, dove si era trasferita per due stagioni giocando prima a Manchester e poi a New Castle (14.6ppg, Reb-4 (9.8rpg), 1.8apg, 1.7spg, FGP: 44.0%, 3PT: 22.2%, FT: 73.1%).
L’anno seguente si è spostata nella II Bundesliga in Germania, per poi nella stagione 2020/21 fare ritorno dopo tanti anni nella madrepatria Svezia tra le fila del Wetterbygden (9.7ppg, 5.8rpg, FGP: 39.6%, 3PT: 35.4%, FT: 70.2%).

«Evelyn è una giocatrice che per caratteristiche tecniche fisiche e caratteriali, ci permette di essere davvero completi in ogni reparto. - dice Roberto Sacchi - Tecnicamente è un 4 puro nonostante i suoi 180 cm ma la sua fisicità, la sua capacità di attaccare il canestro frontalmente e la sua abilità a giocare spalle la rendono abile a ricoprire più ruoli.
In difesa può difendere praticamente su tutti i ruoli, mentre la sua capacità di stare in campo le permette di prendere tanti rimbalzi e questo per noi sarà importantissimo. La cosa che più mi ha colpito è stata la sua determinazione nel voler dimostrare tutto questo in un campionato difficile come il nostro.
Non numeri eclatanti, ma che dimostrano, ovunque lei sia stata, di essere fondamentale per la propria squadra. Ulteriore tassello per una squadra che potrà e dovrà avere tante armi tattiche sia difensive che offensive».

Evelyn raccontaci che tipo di giocatrice sei?
«Sono una giocatrice che può coprire diversi ruoli, dal gioco molto vario»
Dopo college USA, Inghilterra, Germania e Svezia cosa ti ha spinto ad accettare questa nuova sfida??
«Non sono ancora pronta per tornare a casa in Svezia e per me giocare in Italia è una grande opportunità e una bella sfida».
Cosa ti senti di dire ai nuovi tifosi e alle nuove compagne?
«Un saluto al club, ai fan e ovviamente alle mie compagne di squadra, non vedo l’ora di incontrarvi».

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,484 sec.

Classifica

Notizie

Foto e video