SporTrentino.it
D maschile

La Virtus vince lo scontro al vertice

Ultima giornata del giorno d'andata, con la Virtus Alto Garda che batte fra le mura amiche la capolista Gardolo, raggiungendola in classifica.

Nel top match della giornata, la Virtus Alto Garda sconfigge di misura la capolista Gardolo, andando a prendersi così anche il primo posto in coabitazione proprio con la formazione di coach Guastamacchia. Partono forti i padroni di casa, 21 a 15 il primo parziale. Reagisce la squadra ospite nel secondo parziale, 32 a 36 a metà partita. Con il rientro in campo, i "gialli" arrivano anche ad un sonoro +13, ma i padroni di casa reagiscono e al suono della penultima sirena, con la tripla di Perrucci si portano sul 50 a 53. Ultimo quarto equilibrato, Gambino pareggia a pochi secondi dalla fine. Il punto di differenza lo fa Perrucci dalla lunetta, per il definitivo 68 a 67. Fra i padroni di casa guidati da coach Raffaelli, Frattarelli a quota 18, seguito da Stienen con 11. Nel Gardolo, Valer a quota 18, Claus e Tani entrambe a quota 12.

Il risultato più inaspettato arriva dal Sanbapolis, dove il Cus Trento incappa nella seconda sconfitta consecutiva, perdendo dall'Audace Pergine ai supplementari con il punteggio di 72 a 77. Equilibrato il primo parziale, 17 punti per parte. Padroni di casa che mettono il naso avanti nel Q2, 37 a 32. Rimonta degli uomini di coach Leonardelli nella ripresa, 47 pari allo scoccare del 30'. Nel segno dell'equilibrio anche il quarto ed ultimo parziale, tanto che allo scadere dei 40' regolamentari, il tabellone indica il punteggio di 65 pari. Decisivo l'overtime, dove i perginesi hanno le idee più chiare e portano a casa due punti interessanti anche per la classifica. Fra gli universitari, Covi a quota 28, seguito da Zobele con 12 e Bailoni con 10. Nelle fila perginesi, l'ex Lucchini con 18, seguito da Paladino con 14. Cus di coach Jakovljevic che si perde un possibile aggancio in vetta.

Bella vittoria anche se un pò sofferta, quella del GS Riva 2018, 71 a 64 contro il Paganella Lavis di coach Perissinotto. Due punti importanti per la formazione rivana, ora al quarto posto e con un match da recuperare. Maci a quota 23, Barbera con 17 e Lusente con 13. Fra gli squali, Della Pietra con 38 punti è il giocatore del match, unico in doppia cifra fra i suoi.

Nei quartieri bassi della classifica, prima e importante vittoria per il Basket Pergine, che si impone sul campo della nobile decaduta Europa Bolzano, con il punteggio di 72 a 77. Fra i padroni di casa guidati da coach Sow, Boldrini a quota 17, seguito da Ghitev con 14. Nella fila perginesi, per gli uomini di coach De Palo, Mascaro si posta a casa un bottino di 23 punti, Xausa 18, Dorigoni e Martinatti entrambe a quota 10.

Sconfitta dello Junior Rovereto sul campo del Villafranca, che veniva da quattro sconfitte consecutive, con il punteggio di 77 a 74. Occasione persa per gli uomini idi coach Fumagalli, che avrebbero potuto avvicinare il quartetto in cima alla classifica. Si salva la prestazione di Bernardino, 24 punti per lui, seguito da Vinante con 16 e Zamboni con 15.

Autore
Sandro Botto
© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,125 sec.

Classifica

Notizie