Legabasket A
sabato 2 marzo 2019
BASKET
Domenica alla Blm Group Arena arriva Avellino dell'ex Silins

L’ala lettone Silins, ex bianconero, fra le bocche da fuoco della terza forza del campionato: dopo tre settimane di pausa riprende la Serie A e la Dolomiti Energia dopo il grande successo di Venezia vuole battere un’altra big del campionato. Palla a due alle 18.30.

1) Una lunga pausa
La Dolomiti Energia Trentino torna in campo a tre settimane dall'ultima partita ufficiale, la vittoria esterna a Venezia dopo un tempo supplementare: rientrati i tre nazionali Flaccadori, Pascolo e Jovanovic, tutti qualificati al mondiale di Cina con Italia e Serbia, il gruppo trentino ha lavorato con particolare intensità ed attenzione in vista della ripresa del campionato che mette capitan Forray e compagni di fronte alla terza forza del campionato, la Sidigas Avellino.

2) Ike e i lupi irpini
All'andata in Irpinia finì 110-72 per i campani: occorre aggiungere altro nell'elenco delle motivazioni?
Certo, erano una Trento e un Avellino molto diverse: per i bianconeri fu l'ultimo match di campionato senza Aaron Craft, per i ragazzi di Vucinic invece i cambi sono stati ancora più numerosi e profondi, anche perché condizionati dai tanti infortuni che hanno colpito una delle pretendenti allo scudetto 2019.
I nuovi arrivati Demonte Harper (avversario dell'Aquila con la maglia del Tofas Bursa), Ojars Silins (ex della partita) e soprattutto Ike Udanoh (che con la maglia di Cantù ha già battuto Trento due volte) danno alla Scandone uno dei comparti stranieri più impressionanti del campionato, anche perché Keifer Sykes (16 punti e quasi 4 assist media) e Caleb Green (18,3 con 6,9 rimbalzi) sono nelle conversazioni per il premio di MVP del campionato.
Nei 14 precedenti tra le due squadre in Serie A in netto vantaggio Avellino, 9-5.

3) NEXTGEN
Nella serata di Dolomiti Energia Trentino - Sidigas Avellino verranno premiati anche i ragazzi bianconeri dell'Under 18 campioni della prima edizione della NextGen Cup di Legabasket: i giovani atleti allenati da coach Alessio Marchini riceveranno un riconoscimento da parte della società e soprattutto il meritato applauso del pubblico della BLM Group Arena per la straordinaria impresa chiusa dalla vittoria in finale al Mandela Forum di Firenze contro Reggio Emilia dello scorso 17 febbraio.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,562 sec.

Inserire almeno 4 caratteri