D maschile
martedì 11 febbraio 2020
BASKET
La Virtus cade a Rovereto, gioisce il Gardolo
Sandro Botto
di Sandro Botto twitter

Nella seconda di ritorno, lo Junior Rovereto strapazza la Virtus Alto Garda, regalando così la vetta in solitaria al Gardolo.

Lo Junior basket Rovereto di coach Fumagalli, tira un brutto scherzo alla Virtus Alto Garda, fermando la sua corsa con un sonoro 81 a 65, che in qualche maniera scombussola la classifica e rischia di far perdere il treno alla formazione di coach Raffaelli. Prova da incorniciare per il roveretano Bernardino, 31 punti a referto. Bene i compagni di squadra Rossaro con 16, Zamboni e Vinante entrambe con 11. Buona la prova del rivano Lever a segno con 21 punti, in doppia cifra anche Stienen con 12, ma non sufficienti per salvare la prova della formazione rivana. Si interrompe così dopo 4 vittorie consecutive la corsa della Virtus.

Il Gardolo si avvantaggia della sconfitta dei rivani, vincendo sul campo del Pergine Audace con il punteggio di 57 a 75, conquistando così la vetta in solitaria. I padroni di casa partono bene, 24 a 21 nel primo parziale. Nel secondo parziale, i "gialli" di coach Guastamacchia, operano il sorpasso, 31 a 37 e si va negli spogliatoi. E' con il rientro in campo che il Gardolo prende il largo, sul finale del terzo parziale il vantaggio diventa interessante, 41 a 54. Ultimo parziale tutto in mano agli ospiti che si aggiudicano i due punti, ma soprattutto la leadership provvisoria della classifica. Fra i padroni di casa guidati da coach Taverna, in doppia cifra Rizzon con 16 punti e Lucchini con 15. Nelle fila del Gardolo, Claus a quota 15, Valer con 14 e Savoia con 13.

Il Cus Trento ritrova continuità, vincendo sul campo del Paganella Lavis, ma rischiando di uscirne con le ossa rotte. Partono bene gli uomini di coach Perissinotto, subito sul 16 a 12 nel primo parziale. Equilibri invariati anche a metà partita, 30 a 26. Il seppur debole dominio in campo prosegue anche nel terzo parziale, 44 a 41 al suono della terza sirena. Gli universitari di coach Jakovljevic trovano il pareggio e al 40' si va agli overtitme sul 55 pari. Devastante la reazione nei 5 minuti di recupero da parte del Cus, il dominio è assoluto, con 20 punti realizzati, contro i 5 dei padroni di casa. Zago a segno con 15 punti, Zobele con 13 e Covi con 12. Nel Paganella, a segno Della Pietra con 17, seguito da Baldo con 11.

Il Gs Riva 2018 sempre a contatto con i primi quattro posti in classifica, vincendo per 50 a 62 sul campo del Basket Pergine. Il punteggio rispecchia le differenze di classifica, ma i padroni di casa comunque resistono bene all'assalto rivano. Mascaro a segno con 16 punti, seguito da Martinatti con 14. Nella formazione rivana, prova da incorniciare per Barbera con 30 punti. Lusente a quota 11 e Danti con 10 a seguire.

Vittoria di misura e allo scadere per i Piani Junior Bolzano, che in casa fermano un Villafranca che ritrova la forza della scorsa ragione diventando più pericoloso del solito. Primo parziale di 22 a 23. Nel secondo quarto, i padroni di casa, guidati da coach Travaglini, guadagnano terreno, 41 a 35. Terzo parziale ancora in mano ai bolzanini, che chiudono al suono della terza sirena sul 60 a 52. Quando i giochi sembravano fatti, il Villafranca trova il buon momento e opera il sorpasso a 10 secondi dalla fine. Ad un secondo dalla fine, provvidenziale l'appoggio morbido di Dieg, che porta i suoi sul 71 a 70, regalando il quarto posto in classifica dopo una partita che poteva avere un esito ben diverso. Ramoni e Ruatti entrambe a quota 13, seguiti da Gabrielli con 12, Berloffa e Paoli entrambe con 10, i bolzanini in doppia cifra.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,109 sec.

Inserire almeno 4 caratteri