Legabasket A
venerdì 3 gennaio 2020
BASKET
La Dolomiti Energia chiude l'andata sfidando la capolista

I bianconeri giocano il primo match del 2020 di fronte a 4.000 spettatori: contro la lanciatissima capolista la Dolomiti Energia cerca di dare continuità alle belle vittorie con Trieste e Varese. Contro la Segafredo il 22 e 29 gennaio altre due sfide in EuroCup: disponibili per l'acquisto i mini abbonamenti per la seconda fase della coppa.

Probabili quintetti
Trento: G – Aaron Craft, G – James Blackmon, F – Alessandro Gentile, F – Davide Pascolo, C – Rashard Kelly
Bologna: G – Milos Teodosic, G – Stefan Markovic, F – Kyle Weems, F – Giampaolo Ricci, C – Julian Gamble

1) Final Eight o supernealotto?
Il largo successo interno contro Trieste e la seguente grande vittoria esterna sul campo di Varese scandita del record societario di 17 triple a bersaglio hanno mostrato una Dolomiti Energia in crescita dal punto di vista della qualità e della consapevolezza dei propri mezzi: nonostante questi pesanti quattro punti in più in classifica però i bianconeri quasi certamente non prenderanno parte alle Final Eight di Coppa Italia nemmeno strappando contro la Virtus la terza W consecutiva.
L'unico scenario che vedrebbe i bianconeri qualificati sarebbe l'arrivo in parità a quota 16 di un drappello di quattro squadre formato dalla stessa Trento, Reggio Emilia (in questo momento a 14 punti), Varese (14) e Fortitudo Bologna (16). Insomma, Trento ha bisogno di vincere contro la Virtus e di "indovinare" 5 risultati delle altre 7 partite in programma in questa giornata per arrivare ottava al termine del girone di andata.

2) In alto, ma molto in alto, stat Virtus
Tredici vittorie in quindici partite e la testa solitaria del campionato di Serie A. Otto successi in dieci incontri e passaggio del turno di 7DAYS EuroCup vincendo il girone di regular season. Basterebbe sapere che Bologna ha vinto 21 partite su 25 in stagione per capire con che tipo di avversari la Dolomiti Energia si confronterà domenica sera in una BLM Group Arena già esaurita.
La classe cristallina e fuori categoria di Milos Teodosic, la leadership totale di Stefan Markovic: poi il contributo decisivo di tutti i pezzi di un meccanismo che non sembra avere debolezze o dubbi. La Virtus arriva al match di Trento dopo aver distrutto la Fortitudo nel derby e dominato Milano in diretta Rai: con il miglior attacco del campionato, facendo impazzire i dati statistici legati all'efficacia della sua difesa e della sua capacità di controllare i rimbalzi.
Tanti gli "incroci", domenica sera: i più affascinanti? Il ritorno di Filippo Baldi Rossi nel palazzetto dove con la maglia dell'Aquila ha contribuito a scrivere pagine leggendarie della giovane ma già intensa storia della squadra; e la prima da "ex" di Ale Gentile contro le V Nere che ha rappresentato nel 2017-18.

3) Precedenti
Otto i precedenti fra le due squadre da quando Trento è arrivata in Serie A, un numero destinato a crescere rapidamente viste le tre sfide nel giro di un mese che aspettano le due squadre bianconere che si affronteranno anche nel girone E di Top 16 in 7DAYS EuroCup (mini abbonamenti già in vendita online e allo store).
Il bilancio complessivo è di 5-3 in favore della Dolomiti Energia, che nell'ultima volta a Trento (nel dicembre 2018) si era imposta 71-65 anche grazie ai 18 punti di Marble su una Bologna che non sarebbe poi riuscita a centrare l'ingresso ai playoff.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,125 sec.

Inserire almeno 4 caratteri