Legabasket A
domenica 5 gennaio 2020
BASKET
L'Aquila Basket impensierisce la capolista
Sandro Botto
di Sandro Botto twitter

Nell'ultima giornata del girone d'andata della regular season, la Dolimiti Energia Aquila Basket, incontra fra le mura amiche la Virtus Segafredo Bologna, capolista del campionato, allenata da Sasha Djordjevic e dell'ex Filippo Baldi Rossi. La forte Virtus porta a casa i due punti, ma rischiando un'inaspettata rimonta dei padroni di casa.

Trento scende in campo con il quintetto formato da: Gentile, Pascolo, Craft, Kelly e Blackmon. Gli ospiti aprono le danze con Gamble dopo 20 secondi. Kelly trova subito una bella tripla che permette il sorpasso. Buon momento degli aquilotti con Gentile e Pascolo e il tabellone indica 7 a 2. Bologna non dorme, Teodosic e ancora Gamble riportano sotto gli emiliani. Pare reggere bene la squadra di casa, Gentile prima e poi una tripla di Kelly portano Trento al proprio massimo vantaggio, 12 a 6. La capolista risponde al meglio con tre canestri operando il sorpasso. Knox pareggia sul 13 pari grazie ad un tiro libero. Ricci mette a segno una bomba che riporta in vantaggio gli ospiti. Controsorpasso grazie a Craft e Kelly, 17 a 16. La parte finale del quarto è tutta in mano alla Virtus, che chiude con la tripla di Weems sul 17 a 21. Parziale interessante con Trento che pare non temere la forte Virtus.

Secondo parziale che è tutto di marca emiliana, sul 17 a 25 coach Brienza chiama il primo timeout. Gentile mette una toppa 19 a 25, ma da quel momento la Virtus Bologna pare inarrestabile, e si porta sul 19 a 32 in poco tempo. Breack grazie ad una tripla di Gentile, che pare essere in giornata, 22 a 32 e mette a segno anche il libero guadagnato. Scappa ancora la Virtus, con EWeems e la tripla di Ricci vola sul 23 a 39. Trento va sotto di -19, reagisce con il canestro a fine quarto, si va negli spogliatoi sul 25 a 42, dopo un parziale dove Trento è scomparsa e la capolista ha mostrato tutta la sua forza e la lunghezza di una panchina adeguata al compito.

Ottimo rientro in campo per Trento, prima Kelly e poi la tripla di Blackmon riaccendono le speranze, 30 a 42. Bologna non si lascia intimorire, Weems porta i suoi a quota 46 in due azioni successive. Craft e Gentile ridanno ossigeno in un momento delicato, 34 a 46 e il tutto esaurito della Blu Group Arena prova a spingere gli aquilotti in campo. Dopo la tripla dell'ottimo Teodosic, arrivano le risposte da tre di Gentile e Blackmon, 40 a 49 e primo time out di coach Djordjevic. Bologna non si lascia intimorire, il ruolo e il blasone non glielo permettono, Gamble risponde portando il punteggio sul 40 a 53. Segue l'ottimo momento trentino, Gentile prima, e le due bombe da tre di Blackmon e in canestro di Knox portano Trento a breve distanza, 50 a 53. Il Terzo parziale, si chiude con due liberi di Teodosic, 50 a 55, con Trento rientrata in partita e la Virtus non più così tranquilla come nel secondo parziale.

L'ultima frazione di gioco si apre con una sfuriata trentina, Forray dopo un libero, piazza una tripla e il canestro di Knox e il tiro libero guadagnato, portano Trento avanti di 57 a 55, quella che pareva una passeggiata domenicale per i bolognesi, rischia di finire male per la capolista. Gamble pareggia e con due liberi ben piazzati riporta avanti i suoi. Pareggia nuovamente Craft, 59 pari. Gamble e tripla di Weems portano Bologna e +4. Pascolo riduce il gap, 61 a 63. Fuga bolognese, complice anche una tripla di un inarrestabile Teodosic, 61 a 68 e time out chiesto dalla panchina trentina. Trento si riporta sotto, con Craft si avvicina, 65 a 68. Nuova fuga bolognese, alla quale risponde Gentile con una tripla, 68 a 71 e match ancora apertissimo e soprattuto molto diverso dal secondo quarto. La Virtus risponde, Gentile non è da meno, altra bomba da tre. Teodosic, seguito dalla risposta di Pascolo, 73 a 76. Con i liberi tirati dal serbo, Bologna arriva all'ultimo minuto con il vantaggio di 73 a 79. Mezzanotte trova una tripla per tentare il tutto per tutto, 76 a 79. Ai tiri liberi gli ospiti non sbagliano, si portano sul 76 a 81. Craft con un tiro dalla lunetta mette a segno l'ultimo punto per Trento, 77 a 81. La Virtus mette in sicurezza i due punti preziosi e il match si chiude sul tentativo da tre di di Kelly andato lungo e la partita si chiude con il punteggio definitivo di 77 a 83, con un'Aquila Basket capace di intimorire la capolista, dopo aver però giocato un secondo parziale davvero scarno di punti, soltanto 8 in dieci minuti.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,125 sec.

Inserire almeno 4 caratteri