Legabasket A
domenica 20 gennaio 2019
BASKET
Trento è viva e Cremona cade ancora
di Sergio Zanella

A Cremona la vittoria della Dolomiti Energia è una costante: 5 le sfide trentine al PalaRadi e altrettante sono le vittorie dei bianconeri. 84-89 il risultato con cui i ragazzi di coach Buscaglia espugnano il palazzetto lombardo, in un match chiave in ottica post season. Perse le Final Eight di Coppa Italia, i bianconeri erano infatti chiamati a battere Cremona per risalire la china e recuperare i 4 punti che la allontanavano dall'ottavo posto. Decisivi per la vittoria trentini i soliti Craft e Hogue, anche se c'è da sottolineare la grande crescita di Flaccadori, che nel secondo tempo ha garantito tanti punti dalla panchina. Avanti per tutto il primo tempo, i bianconeri si sono infatti aggrappati al loro talento begramasco una volta subito il sorpasso ad inizio ripresa. 21 punti per il Flacca, ma soprattutto 18 e 26 di valutazione per Craft e 15 punti e 8 rimbalzi per Hogue. Da sottolineare poi i 42 rimbalzi trentini e il positivo 58% da 2.
In casa Cremona bene Mathiang: 20 punti e 10 rimbalzi.

TOP Craft, nell'ultimo quarto è chirurgico. Punti, rimbalzi, assist e recuperi: è ovunque.
FLOP Jovanovic, sempre fuori luogo in difesa e mai preciso in attacco.
LA CHIAVE La garra trentina, con la faccia dei bianconeri che è tornata ad essere quella dei tempi migliori. Bene anche il dato sui rimbalzi.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,125 sec.

Inserire almeno 4 caratteri