SporTrentino.it
Legabasket A

L'Aquila cerca la prima vittoria in EuroCup contro il Wroclaw

I bianconeri non hanno quasi nemmeno avuto il tempo di godersi il dolce sapore della vittoria in rimonta a Brindisi prima di tuffarsi sulla preparazione dell'importante sfida contro lo Slask Wroclaw (mercoledì alle 20 alla BLM Group Arenam, diretta Sky Sport Action ed Eleven Sports): nel quinto turno di regular season in 7DAYS EuroCup la Dolomiti Energia sfida l'altra squadra ancora senza vittorie nel gruppo A, e lo fa con la voglia di tornare a vivere le emozioni di un successo europeo. Ai trentini servirà un'altra vera e propria impresa però: coach Lele Molin e il suo staff decideranno circa l'utilizzo di Jordan Caroline (ai box per le conseguenze di un forte colpo al viso rimediato a Parigi) solo nelle ore immediatamente precedenti al match, e dovranno fare i conti anche con le condizioni tutt'altro che ideali di Forray e Flaccadori.

Ancora in forse Jordan Caroline (foto Severino Bigi)
Ancora in forse Jordan Caroline (foto Severino Bigi)

Le parole dell'assistant coach Dusmet

"Lo Slask è una squadra che gioca una pallacanestro disciplinata, che in difesa ha le idee chiare e che in attacco segue gerarchie ben delineate - commenta l'assistente allenatore Davide Dusmet -. Sono ancora senza vittorie in EuroCup, ma anche quando sono andati in difficoltà o hanno subito parziali hanno sempre reagito e giocato la propria pallacanestro: a Parigi contro il Metropolitans sono andati vicinissimi ad un grande colpo esterno, con Ankara fuori casa hanno giocato un'ottima partita. In trasferta insomma hanno saputo mettere in campo buonissime prestazioni, ecco perché per noi sarà fondamentale essere attenti al nostro impatto e al modo in cui approcceremo la gara: in questo siamo stati molto bravi sia con Brescia che a Brindisi, iniziare bene sarà importante. Il livello di fisicità difensiva che abbiamo messo nel secondo tempo in Puglia sabato sera, in area e sul perimetro, deve diventare il nostro standard: è l'arma che può aiutarci a creare i presupposti per giocarcela contro chiunque. L'avversario da tenere d'occhio? Direi Travis Trice, l'ex Brescia: è un playmaker con grande leadership, capace di prendere l'iniziativa individualmente e di coinvolgere i compagni in attacco. La sua capacità di leggere i momenti e di fare le scelte giuste è un aspetto su cui dovremo fare grande attenzione".

Qui Slask Wroclaw

Travis Trice è senza dubbio uno dei pericoli principali per la difesa di Trento: il playmaker classe '93 sta producendo 14,0 punti di media con ottime percentuali dall'arco (42% da tre) e oltre 6 assist a partita. Cifre di tutto rispetto per un giocatore che è il vero e proprio metronomo della formazione polacca. Tra le eccellenze dello Slask c'è anche Cyril Langevine, dinamico lungo americano classe '98 che dopo i primi quattro turno è il miglior rimbalzista di tutta l'EuroCup (12,3 punti e 8,8 rimbalzi i suoi numeri per partita). Sul perimetro, tra le tante bocche da fuoco dai 6.75 il più costante e pericoloso è probabilmente l'ex Trieste Codi Justice: 11,5 punti a partita per l'esterno americano.
E' la prima sfida di sempre tra la Dolomiti Energia e lo Slask Wroclaw: è la seconda avversaria polacca per Trento, che due stagioni fa affrontò per due volte l'Arka Gdynia nella regular season (una vittoria per parte, sempre a favore della squadra in trasferta).

Possibili quintetti

Trento: G – Diego Flaccadori, G – Wesley Saunders, F – Cameron Reynolds, F – Andrea Mezzanotte, C – Johnathan Williams
Wroclaw: G – Travis Trice, G – Codi Justice, F – Michal Gabinski, F – Ivan Ramljak, C – Cyril Langevine

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,465 sec.

Classifica

Notizie

Foto e video