z BASKET - Bella l’Itas Alperia, ma la capolista Alpo è più cinica
A2 femminile
domenica 27 gennaio 2019
BASKET
Bella l’Itas Alperia, ma la capolista Alpo è più cinica

Quelli messi in palio nella sfida contro la capolista non dovevano essere i punti da portare a casa a tutti i costi, per l'Itas Alperia, ma visto come hanno giocato le bolzanine potevano veramente farsi un bel regalo inaspettato.
La capolista è arrivata ben decisa a proseguire la propria marcia trionfale e le padrone di casa, per nulla spaventate, hanno messo in campo tutto quello che sono riuscite a dare, rendendo la partita veramente interessante e spettacolare.

La cronaca


Dopo un inizio in equilibrio Alpo cerca più volte la fuga, ma le padrone di casa riescono sempre a rientrare. Così anche ad inizio terzo parziale, nel momento del massimo vantaggio ospite (30-41), le biancorosse con un parziale di 9-0 tornano prepotentemente sotto. Le ospiti riprovano ancora a portarsi a distanza di sicurezza, ma senza mai riuscire a scappare veramente, come era invece accaduto all’andata quando le ragazze di coach Sacchi avevano pagato un atteggiamento più remissivo.
Si arriva così a 4,40 dalla fine, con solo due punti a distanziare le squadre (55-57) con il BCB che per 2 volte fallisce i canestri del pareggio, errori fatali che la prima della classe non perdona e che Zampieri con un canestro dalla lunga distanza fa sì che Alpo venga fuori dal momento di impasse, tirando un sospiro di sollievo e soprattutto portandosi a casa altri 2 punti.
Peccato perché la partita era stata preparata molto bene e l’atteggiamento messo in campo è stato quello giusto, forse qualche giocatrice avrebbe potuto dare qualcosa di più, ma il condizionale non porta punti. Ora quindi immediatamente testa alla prossima partita in trasferta a Ponzano, dove è proibito fare passi falsi.
Sul fronte punti, come all’andata le più proficue sono state Safy Fall (18) e Julita Bungaite (17), immediatamente seguite da una ritrovata Elisa Mancabelli che ha ottenuto la miglior valutazione di Lega della sua squadra.
L’Itas Alperia è riuscita a contenere le palle perse, 12 contro le 17 di Alpo, ma ha pagato ancora una volta sotto canestro con 26 rimbalzi rispetto ai 36 delle ospiti.
Per Alpo tra le migliori si sono confermate ancora Veronica Dell’Olio (sempre in doppia doppia 17+10) e Arianna Zampieri 15.
La delicatezza ed equilibrio della partita non ha dato tregua nemmeno ai due tecnici, come dimostrato anche dall’utilizzo di 8 giocatrici per entrambe le compagini. Insomma, un match che fino ai minuti finali ha tenuto il pubblico con il fiato in sospeso.

Le parole di Roberto Sacchi


«Ci abbiamo creduto fino a pochi minuti dalla fine – esordisce – quando ci siamo dimenticati Zampieri in angolo e lì sono finiti i sogni. Però giocarsi una partita alla pari contro una squadra del genere, tenendo il loro livello, è un buon segnale. Resta sempre purtroppo il lieve rammarico per quei piccoli particolari che non ci hanno permesso di provarci veramente fino all’ultimo secondo. Comunque le nostre avversarie nei momenti che contavano hanno sempre fatto la cosa giusta. Ripartiamo dalle tante buone cose fatte e cercando di migliorare su quanto sbagliato, anche contro Verona. Adesso arrivano le partite che contano e su questo prendere morale recuperando quelle un po’ più giù per vari motivi».

Il tabellino


Itas Alperia Bolzano - Ecodent Point Alpo 63-70 (18-20, 30-37, 46-53, 63-70)
ITAS ALPERIA BOLZANO: Servillo* 5 (1/6, 1/3), Mancabelli 11 (2/2, 2/2), Larcher NE, Cela, Fall 18 (5/9, 2/7), Zambarda 8 (1/3, 1/5), Ruocco, Desaler NE, Pobitzer 4 (2/3, 0/2), Bungaite 17 (8/14 da 2), Roubal NE, Bernardoni NE. Allenatore: Sacchi R.
Tiri da 2: 19/38 - Tiri da 3: 6/20 - Tiri Liberi: 7/8 - Rimbalzi: 26 4+22 (Fall 6) - Assist: 12 (Mancabelli 5) - Palle Recuperate: 8 (Servillo 2) - Palle Perse: 12 (Mancabelli 3)
ECODENT POINT ALPO: Pertile 5 (1/4, 1/2), Vespignani 10 (3/4, 0/1), Dell'Olio 17 (4/6, 1/2), Zanella 5 (1/2, 1/3), Venturi NE, Baciga NE, Scarsi 2 (1/1 da 2), Zampieri 15 (6/10, 1/3), Pastore NE, Ramò 10 (5/8, 0/5), Cecili 6 (2/3 da 3), De Rossi NE. Allenatore: Soave N.
Tiri da 2: 21/35 - Tiri da 3: 6/19 - Tiri Liberi: 10/15 - Rimbalzi: 36 8+28 (Dell'Olio 10) - Assist: 15 (Pertile 5) - Palle Recuperate: 4 (Pertile 1) - Palle Perse: 17 (Dell'Olio 4)
Arbitri: Castellano V., Quadrelli D.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,141 sec.

Inserire almeno 4 caratteri