A2 femminile
sabato 5 gennaio 2019
BASKET
Il buzzer beater di Cela porta alla vittoria l’Itas Alperia

Una volta tanto vale la pena iniziare dalla fine, lasciando in secondo piano la cronaca di una partita combattutissima e conclusasi in maniera rocambolesca, perché quanto fatto da Xhovana Cela, classe 1997, merita di essere evidenziato: 16 punti (100% da 2 e 75% da 3), 5 rimbalzi e 8 palle recuperate per una valutazione Lega di 26 e MVP della partita.
Tutto è iniziato in salita con i tiri che non volevano tramutarsi in canestri e nonostante ciò il primo quarto chiuso a -2, ma sono stati i due periodi centrali a farsi particolarmente preoccupanti per le bolzanine, con uno svantaggio salito rapidamente a -14. Brave quindi le ragazze a non abbattersi e a riuscire a recuperare Vicenza, tra la fine del terzo e l'inizio del quarto, con un parziale di 0-11.
Roberto Sacchi sempre più spesso riesce a pescare dal cilindro, frutto del buon lavoro fatto in settimana in palestra. Quando i punti non arrivano dalle solite giocatrici, se ne presenta prontamente qualcun’altra, mettendo in risalto la crescita che questa squadra sta dimostrando anche a livello delle singole giocatrici, nonostante gli infortuni.
L’arrivo di Cico a Bolzano era stato anticipato dalle sue doti nel saper lavorare bene con giocatrici già formate, ma anche e soprattutto nel saper far crescere e valorizzare le giovani e questo è quanto sta facendo.
Il suo commento: «Sapevamo chesi trattava di una squadra molto fisica, che fa della loro 1-3-1 l’arma principale. Noi purtroppo siamo partiti malissimo, soprattutto in attacco, dove non riuscivamo mai a fare canestro, sbagliando tiri semplici da sotto e anche tiri aperti da 3 punti. Troppe palle perse e soprattutto abbiamo concesso loro tiri dentro l'area che non avremmo dovuto lasciare. Il trend è proseguito ad inizio di secondo tempo, quando siamo andati sotto anche di 14, ma quando tutto sembrava perso è uscito il nostro carattere, la nostra voglia di non mollare mai e con una super Gio che ha dato la carica a tutte. Siamo rientrate mettendo il naso davanti a tre minuti dalla fine. Qui abbiamo ricominciato a commettere gli errori di inizio partita e siamo tornate sotto di 5 a due minuti dalla fine, siamo però state brave a difendere bene e a trovare soluzioni buone fino alla magia di Gio allo scadere».
Grazie a questa vittoria il Basket Club Bolzano raggiunge proprio Vicenza che la precedeva di 2 punti.

Il tabellino


VelcoFin InterLocks Vicenza - Itas Alperia Bolzano 51–52
(15-13, 33-23, 39-34, 51-52)

VELCOFIN INTERLOCKS VICENZA: Matic 13 (6/12 da 2), Chicchisiola 2 (1/3 da 2), Destro 5 (1/1, 1/3), Monaco 2 (1/3, 0/1), Colombo 15 (5/13 da 2), Destro, Stoppa 12 (5/9, 0/3), Mioni NE, Gamba 2 (1/1 da 2), Ferri, Santarelli NE, Zanetti. Allenatore: Corno A.
Tiri da 2: 20/50 - Tiri da 3: 1/7 - Tiri Liberi: 8/17 - Rimbalzi: 44 13+31 (Colombo 8) - Assist: 9 (Colombo 3) - Palle Recuperate: 15 (Stoppa 4) - Palle Perse: 20 (Matic 5)
ITAS ALPERIA BOLZANO: Servillo, Mancabelli 4 (2/4, 0/2), Cela 16 (3/3, 3/4), Fall 4 (2/7, 0/5), Zambarda 9 (3/7, 1/5), Ruocco, Desaler 2 (1/2 da 2), Pobitzer 2 (1/3 da 2), Bungaite 15 (7/13 da 2), Gualtieri. Allenatore: Sacchi R.
Tiri da 2: 19/42 - Tiri da 3: 4/20 - Tiri Liberi: 2/3 - Rimbalzi: 37 9+28 (Bungaite 10) - Assist: 8 (Mancabelli 3) - Palle Recuperate: 17 (Cela 8) - Palle Perse: 21 (Bungaite 5)
Arbitri: Ricci A., Di Tommaso M.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,703 sec.

Inserire almeno 4 caratteri