Legabasket A
mercoledì 26 dicembre 2018
BASKET
Una difesa di ferro e un Craft stellare: Pistoia espugnata 70-78

Uno strepitoso finale di match permette alla Dolomiti Energia Trentino di espugnare il PalaCarrara di Pistoia e di salire a quota 10 punti in classifica festeggiando la terza vittoria consecutiva in campionato. Contro l’OriOra finisce 70-78 un match in cui a risolvere la questione, nel finale, ci ha pensato un Aaron Craft ancora una volta formato MVP: 22 punti, 5 rimbalzi e 7 assist per il “Man of Steal” dell’Aquila, che ha coronato con un ultimo quarto ai limiti della perfezione la sua solidissima prestazione individuale. Trento e Pistoia lottano punto a punto per tutta la serata, ma nei momenti cruciali l’onda d’urto di Hogue (15 punti e 6 rimbalzi) e i giochi di prestigio di Craft fanno pendere le bilancia della partita dalla parte della Dolomiti Energia.

La cronaca


I bianconeri approcciano bene il match e segnano i propri primi 5 tiri dal campo sfruttando la reattività di Craft, una tripla di Marble e 5 punti di Hogue (4-12): con il passare dei minuti però Pistoia torna ad avere confidenza in attacco grazie ad un paio di canestri in transizione di Auda e Peak, poi comincia a fare la voce grossa con Krubally e Gladness sotto le plance. Una tripla di Flaccadori a fil di sirena però permette alla Dolomiti Energia di chiudere avanti i primi 10’ (20-23).
Dopo un’altra tripla dei bianconeri, stavolta a firma Forray, è la squadra di casa però a prendersi l’inerzia del match: i lunghi di coach Ramagli arpionano tutti i palloni a rimbalzo, Trento fatica a trovare ritmo nella metà campo offensiva e la panchina biancorossa continua a produrre giocate importanti su entrambi i lati del campo (33-29). Pascolo segna 6 punti consecutivi ma una conclusione da lontanissimo di Bolpin dà ai padroni di casa una lunghezza di vantaggio andando all’intervallo lungo (36-35).
Trento riparte a tutta (36-42 con la seconda tripla di Forray), ma non riesce proprio a scappare via: Pistoia resta aggrappata al match prima con un contro-break di 6-0, poi con le giocate di Dominique Johnson e con i tiri liberi di squadra. Una tripla di Beto, i canestri di Hogue e un layup alla sirena di Craft (54-56).
Gli ultimi 10’ sono tutti di Aaron: Gladness e Krubally provano a rovinare il perfetto assolo del playmaker di Findlay, ma non c’è niente da fare contro la selvaggia voglia di vincere di Craft e dei bianconeri, che trascinati anche da un Hogue all’arrembaggio strappano al PalaCarrara due punti dolcissimi.

Le parole di Maurizio Buscaglia


«Eravamo in un campo difficile, in una partita molto equilibrata e contro un’avversaria con talento e punti nelle mani: abbiamo giocato un grande finale di partita e l’abbiamo vissuto con tranquillità e senza fretta. Nel primo tempo ci è mancato qualcosa nelle piccole cose in difesa e nella gestione del pallone nei momenti di difficoltà: negli ultimi istanti punto a punto invece abbiamo fatto l’esatto opposto, ci siamo compattati in difesa e abbiamo eseguito al meglio in attacco».

Il tabellino


OriOra Pistoia - Dolomiti Energia Trentino 70-78 (20-23, 36-35; 54-56)
OriOra Pistoia: Bolpin 3, Della Rosa 2, K. Johnson 5, Peak 14, Krubally 12, Auda 8, Di Pizzo ne, Martini 4, Querci ne, Severini, D. Johnson 8, Gladness 14. Coach Ramagli.
Dolomiti Energia Trentino: Marble 5 (1/5, 1/3), Pascolo 9 (4/5, 0/1), Mian (0/1, 0/1), Forray 6 (0/1, 2/2), Craft 22 (9/13, 0/1), Mezzanotte ne, Gomes 6 (1/4, 1/4), Hogue 15 (6/9), Lechthaler ne, Jovanovic 6 (2/2). Coach Buscaglia.
Arbitri: Bettini, Di Francesco, Quarta.
NOTE: Tiri da due: PIS 26/47, TRE 26/45. Tiri da tre: PIS 2/14, TRE 5/14. Tiri liberi: PIS 12/14, TRE 11/21. Rimbalzi: PIS 36 (Krubally 12), TRE 27 (Pascolo 8). Assist: PIS 15 (K. Johnson 15), TRE 12 (Craft 7). Recuperi: PIS 5 (Auda 2), TRE 9 (Craft 3).

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,609 sec.

Inserire almeno 4 caratteri