A2 femminile
sabato 1 settembre 2018
BASKET
L’Itas Bolzano trova la sua straniera, la lituana Bungaite

Giornate frenetiche quelle di fine agosto in casa BCB per trovare, in un periodo dell’anno nel quale oramai le squadre sono fatte, la propria straniera. Non solo il tempo stringe, ma il ruolo da coprire è molto delicato, occorrono infatti oltre a capacità anche centimetri sotto canestro.
Così dopo aver selezionato varie ipotesi, sul taccuino di coach Sacchi sono rimaste tre giocatrici d'interesse, una giovane e due con più esperienza. Si è optato per portare a Bolzano in visione Julita Bungaite, giocatrice lituana classe 1981, ruolo ala/centro di 187 cm, che ha subito ben impressionato sia per i primi movimenti visti in campo con palla sia per l’approccio personale. Possiamo quindi confermare che il BCB da oggi, 1 settembre, ha la sua straniera.

Julita è una globtrotter della palla a spicchi, mossi i primi passi in Lituania si è trasferita a 22 anni alle Hawaii giocando 2 stagioni in NCAA, per poi tornare in Europa tra Lituania-Francia-Italia e Belgio.
Nella stagione 2015/16 ha giocato infatti in A2 con la Vision Palermo e nella 2016/17 a Cagliari sponda Cus, incontrando quindi anche da avversaria il Basket Club Bolzano.
Per lo scorso campionato è volata oltralpe nella massima serie del Belgio, la Division 1, con la maglia del Verviers-Pep, dove si è messa in evidenza con 12 punti e 6 rimbalzi di media.
Rimasta alta però la voglia di tornare in Italia ha colto con entusiasmo la chiamata da Bolzano.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,422 sec.

Inserire almeno 4 caratteri