SporTrentino.it
Legabasket A

Eurocup, Dolomiti Energia impegnata martedì in Francia

Archiviata la sconfitta in campionato contro Reggio Emilia, la Dolomiti Energia Trentino è già partita in direzione Francia: martedì sera il Round 3 di Top 16 contro il Boulogne Metropolitans 92.
I bianconeri a Parigi proveranno a dare continuità al bel successo interno contro il Lokomotiv Kuban: contro la squadra francese, capolista del gruppo F, ci sarà un doppio incontro nel giro di una settimana. Martedì il primo atto, con palla a due alle 18.45.

La Dolomiti Energia Trentino mercoledì contro il Lokomotiv Kuban è tornata a vincere una partita di Top 16 di 7DAYS EuroCup: dopo la sconfitta nel Round 1 con il Partizan e il bilancio di 0-6 nella seconda fase di coppa della scorsa stagione, i bianconeri si sono sbloccati con una prestazione di alto livello sui due lati del campo. Il successo dell'Aquila ha rilanciato le ambizioni dei trentini nell'equilibrato gruppo F che dopo due turni vede il Boulogne Metropolitans in testa (2-0) seguito dalle due squadre bianconere (Trento e Partizan Belgrado 1-1) e dal Loko (0-2).
Il doppio confronto con i francesi nel giro di sette giorni (martedì 2 febbraio si giocherà a Trento) sarà lo spartiacque della campagna europea dei ragazzi di coach Nicola Brienza, che contro la sorprendente formazione transalpina andranno a caccia di punti pesanti per arrivare alle ultime due sfide con Partizan e Kuban, in programma dopo la pausa coppa Italia e nazionali, con tra le mani il proprio destino in ottica qualificazione ai quarti di finale.
In un momento della stagione complicato da qualche passo falso in campionato, i bianconeri per quanto possibile possono godersi l'ottimo momento di forma e di efficacia della coppia di lunghi americana formata da Luke Maye e JaCorey Williams.
L'ala prodotto di North Carolina classe '97 è reduce da due ottime doppie-doppie che lo hanno reso prima addirittura il miglior giocatore di tutto il Round 2 di EuroCup (25 punti e 15 rimbalzi) e poi ieri sera contro Reggio uno degli ultimi ad arrendersi nella sconfitta di campionato (16 punti e 10 rimbalzi).
Williams invece, settimana dopo settimana, si sta sempre più confermando come una delle colonne portanti della squadra sui due lati del campo: i 20 punti mandati a referto contro Reggio Emilia hanno portato a otto le sue prestazioni da 20 o più punti realizzati in stagione (sono cinque quelle di Browne, un paio a testa per gli altri USA di Trento), e ha mantenuto Corey al vertice delle graduatorie di squadra per le medie in punti (16,0) e rimbalzi (7,4).

Gli avversari

La formazione francese è una delle grandi sorprese di questa edizione di EuroCup: dimenticate lo sfavillante talento individuale di Partizan e "Loko", la forza dei transalpini sono compattezza, solidità e capacità di eseguire. La fisicità a disposizione di coach Jure Zdovc (già avversario dell'Aquila da allenatore del Cedevita nel 2017-18) fa il resto: è con mente lucida e gerarchie chiare che i francesi non solo hanno chiuso al primo posto il competitivo girone B di regular season, ma si sono anche "permessi" di vincere con Loko e Partizan nei primi due Round di Top 16.
Pochi fronzoli, tanta sostanza: quella infusa dal leader David Michineau, playmaker da 8,3 punti e 3,9 assist di media, ma esaltata anche dalla batteria degli stranieri. Archie Goodwin e Anthony Brown (ex Partizan) viaggiano entrambi a oltre 13 punti di media in EuroCup, il nuovo arrivato Paul Stoll (piccolo ma letale play messicano) e il centrone Vitalis Chikoko formano un asse portante ben sorretto anche dallo slavo Miralem Halilovic (match winner contro il Partizan). Pinault, Roos e Konate completano le rotazioni con capacità di lottare a rimbalzo, giocare spalle a canestro e colpire dall'arco dei 6.75.

Le dichiarazioni

«Il Boulogne Metropolitans 92 è un'eccellente sorpresa in questa edizione di EuroCup. - dice Nicola Brienza - In pochi pensavano che i francesi potessero avere questo impatto sulla manifestazione, e invece hanno vinto il loro girone di regular season e poi hanno cominciato le Top 16 con due successi consecutivi contro Partizan e Lokomotiv Kuban. La forza del Metropolitans è il collettivo, hanno tanti buoni giocatori e un allenatore che ha trovato la quadra dando un'idea di compattezza alla squadra in attacco e in difesa: non c'è una stella o un giocatore di riferimento, ma tanti atleti che possono essere protagonisti in momenti diversi e sanno fare la differenza. Noi dovremo essere concentrati e sul pezzo per tutti i 40' su tutti gli aspetti del gioco, rimanendo dentro la partita consapevoli della forza dei nostri avversari ma anche di quello che possiamo fare per metterli in difficoltà. C'è la massima volontà di fare una bella partita e provare a venire via da Parigi con una vittoria che sarebbe davvero importantissima per noi e per la nostra situazione nel gruppo F».

I possibili quintetti
METROPOLITANS: G – David Michineau, G – Archie Goodwin, F – Anthony Brown, F – Maxime Roos, C – Vitalis Chikoko
TRENTO: G – Gary Browne, G – Jeremy Morgan, F – Kelvin Martin, F – Luke Maye, C – JaCorey Williams

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,531 sec.

Classifica

Notizie

Foto e video