SporTrentino.it
A2 femminile

L’Alperia Bolzano dopo 49 giorni torna al PalaMazzali

Dopo qualcosa come sette settimane di attesa l'Alperia Bolzano torna a giocare una partita di campionato al PalaMazzali. Il 31 ottobre aveva affrontato l'Edelweiss Albino, poi il lungo stop, che sarà interrotto domani alle ore 20:30 quando arriverà lo Schiavon Ponzano.
Le venete, dopo un avvio complicato e numerose sconfitte, a partire dalla sesta giornata hanno cambiato registro. In quel di Milano hanno dato filo da torcere al Sanga, cedendo soltanto di due lunghezze, per poi inanellare belle vittorie anche con squadre blasonate come l’Alpo Villafranca battuto di 9 punti. L’unico referto giallo è arrivato in casa contro Vicenza, seconda forza del campionato, alla quale hanno ceduto di soli tre punti.
Una squadra, quindi, più che temibile e soprattutto in piena fiducia, composta dalla linea verde della Reyer Venezia, che prima del salto definitivo in serie A1 sta facendo crescere le future promesse a Ponzano. A guidarle ci sono delle certezze dell’A2, come la miglior realizzatrice degli ultimi campionati, oltre che dell’attuale, Federica Iannucci e l’ex giocatrice BCB Viviana Giordano, entrata a far parte della squadra a campionato in corso.
Per l’Alperia Bolzano sarà il giorno dell’esordio di Joana Alves, la giocatrice portoghese in arrivo dalla Liga2 spagnola, che a causa di un ritardo burocratico sullo svincolo, non è potuta scendere in campo sabato scorso a Udine.

«Dopo un inizio difficoltoso con tante sconfitte - commenta coach Sacchi - con l’arrivo di Viviana Giordano ha cambiato faccia e soprattutto ha cominciato a vincere con risultati importanti come la vittoria ad Alpo è l’ultima in casa con Sarcedo.
Quattro vittorie e un bel gioco, frutto di un quintetto molto forte, dove spicca la capo classifica dei marcatori Federica Iannucci, da anni ormai ai vertici, il play vecchia conoscenza Viviana Giordano, la classe della tiratrice micidiale Tereza Zitkova e le due lunghe Costanza Miccoli e Alessia Egwho.
Dalla panchina arriva una delle più promettenti giocatrici di questo campionato, classe 2002 Francesca Leonardi, oltre a tante giovani scuola Reyer. Sicuramente arrivano più serene di noi a questa sfida, consapevoli del proprio valore.
Noi non dobbiamo pensare ad altro che provare a fare la nostra partita, ripartendo dai primi 30 minuti di Udine senza incappare nei soliti errori e nei soliti black out».
La partita si gioca a porte chiuse e viene trasmessa sui canali social del Basket Club Bolzano il 19.12.20 ore 20:30.
Mercoledì 23 alle 18, sempre in casa, si disputerà il recupero della 7° giornata contro Sarcedo, anche in questo caso in diretta streaming.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,453 sec.

Classifica

Notizie

Foto e video