SporTrentino.it
Legabasket A

La Dolomiti Energia attende l'esito dei tamponi e l'Olimpia

Rinviata la trasferta alle Isole Canarie per affrontare l'Herbalife Gran Canaria in EuroCup, la Dolomiti Energia ha vissuto una settimana davvero particolare: dopo la vittoria al supplementare contro Cremona infatti (la quarta di fila fra campionato e coppa), all'interno del gruppo bianconero sono emersi alcuni casi di positività al Covid-19, che hanno imposto ai ragazzi di coach Nicola Brienza, dopo i controlli del caso, di allenarsi individualmente e senza contatto per il resto della settimana. Ora la squadra attende l'esito dei tamponi svolti oggi per poter concludere il periodo di quarantena a cui è stata costretta in questi giorni.

Domenica l'avversaria è la capolista imbattuta, quella Olimpia Milano capace di aprire la stagione con la conquista della Supercoppa Italiana e con otto successi in nove incontri fra campionato ed Eurolega.
La squadra allenata da coach Ettore Messina insomma fino ad oggi non ha sbagliato un colpo: la "scarpette rosse" in campionato hanno mostrato una superiorità impressionante rispetto a chiunque, infilando cinque successi consecutivi per un totale di 111 punti di scarto, una media di oltre 22 punti a partita. L'arsenale a disposizione di uno dei più vincenti allenatori della storia del gioco d'altronde per quantità e qualità ha pochi pari persino a livello europeo, per quantità, qualità ed esperienza ad alto livello.
Fra le tante novità di Milano, impossibile per tutti i tifosi della Dolomiti Energia non notare quella di Shavon Shields: l'esterno americano di passaporto danese, che si sta rivelando una delle colonne dell'Olimpia, è stato splendido protagonista per una stagione e mezzo con la maglia di Trento. Con l'Aquila Shavon ha giocato due finali scudetto e si è trasformato da oggetto del mistero a giocatore in grado di spostare gli equilibri anche in Eurolega: in totale in bianconero Shields fra campionato e coppe vanta 74 presenze, 945 punti segnati (12,8 di media), 260 rimbalzi, 185 assist e 86 palloni recuperati in poco più di 2.000 minuti in campo.
Gli altri ex della partita sono Riccardo Moraschini (a Trento nella stagione 2016-17, per qualche settimana anche compagno di squadra di Shields in maglia Aquila) e Davide Pascolo, che a Milano ha giocato per due stagioni fra il 2016 e il 2018. E c'è anche la "sfida" fra Ettore Messina e il suo "storico" vice Lele Molin.
La rivalità sportiva fra Milano e Trento è stata forgiata nel caldo crogiolo dei playoff scudetto, dove le due formazioni si sono affrontate per ben tre stagioni consecutive: nei quarti di finale 2016 (3-0 Milano), nelle semifinali 2017 (4-1 Trento con tre vittorie al Forum) e nella Finale 2018 (4-2 Milano nonostante uno Shields stellare).
Il totale delle sfide in partite ufficiali (contando anche le coppe nazionali e il doppio successo di Trento nei quarti di finale di EuroCup 2016) dice 18-10 per l'Armani, che ha avuto la meglio nelle ultime cinque sfide. Il precedente al Forum più recente è quello della stagione passata, quando il 22 dicembre la Dolomiti Energia venne sconfitta 81-69 nonostante un primo tempo da 15 punti a referto di Ale Gentile.

Possibili quintetti
Milano: G – Sergio Rodriguez, G – Michael Roll, F – Shavon Shields, F – Jeff Brooks, C – Kyle Hines
Trento: G – Gary Browne, G – Jeremy Morgan, F – Kelvin Martin, F – Luke Maye, C – JaCorey Williams

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,234 sec.

Classifica

Notizie

Foto e video