SporTrentino.it
A2 femminile

Le Acciaierie Valbruna superano Patti 66-54

Inutile nascondere che l'incontro aveva per Bolzano due importanti valenze: la prima era quella di valutare se, dopo l'ultima opaca prestazione contro Firenze, la reazione sarebbe stata immediata ed improntata ai valori di orgoglio di gruppo. La seconda era quella di valutare l'effetto del cambio di rotta impresso nel corso della settimana agli allenamenti, rivolti ad aumentare velocità ed aggressività nel gioco. Per quanto visto in campo, le risposte sono state ottime. Le biancorosse guidate da Sandro Pezzi hanno risposto con cipiglio fiero e con spirito entusiasta alla opportunità di rivincita che l'incontro con Alma Patti offriva.
Il "nuovo corso" del gioco bolzanino, fatto di corsa e di velocità, ha progressivamente reso vane le certezze della squadra siciliana, arrivata a Bolzano con intenti bellicosi, divenuti più miti nel corso dell'incontro anche alla luce dell'impegno fisico dovuto alla lunghissima trasferta. La tattica di Acciaierie Valbruna Bolzano è stata chiara sin dall'inizio. Aggredire il gioco avversario e non dare spazi alle forti tiratrici isolane.

La cronaca

La gara inizia con ritmi vertiginosi e con le padrone di casa che contrastano ogni passaggio ed ogni tiro. Le siciliane hanno entusiasmo e classe, finché il fiato le sorregge passano in vantaggio per 7-14. Ma la difesa ossessiva delle altoatesine, azione dopo azione, comincia ad incrinare la verve delle ospiti, che lentamente perdono lucidità e precisione. Il primo quarto vede Bolzano ristabilire l'equilibrio (14-16).
Il secondo quarto, sempre condotto dalle padrone di casa a ritmi altissimi, comincia a scalfire la costruzione del gioco di Patti e l'allungo delle Sisters non si fa attendere. Al riposo di mezza gara il vantaggio è importante (35-24).
La pausa non appaga Bolzano, che ritorna in campo piazzando un altro 5-0 e dilatando il vantaggio a +16. Le ragazze di Mara Buzzanca cercano di reagire, ma Acciaierie Valbruna non mostra indecisioni ed a 5' dalla fine manifesta il massimo vantaggio sul 59-40, punteggio che rimanda la gara ai titoli di coda che si vedono chiusi con il bellissimo ed importante successo per 64-52.

Per l'Alma Patti importante prestazione del play Rosa Cupido (ex A1 a Palermo), precisa al tiro ed ordinata negli appoggi. Ulteriore ottima prestazione di sostanza per Marta Verona (ex A1 a Palermo), vera spina nel fianco della difesa bolzanina. In ombra l' attesa guardia Galbiati (ex A1 a Battipaglia), più volte relegata in panchina anche in momenti importanti della gara.
Per le Acciaierie Valbruna quattro le performances degne di menzione: Francesca Fabbricini a centro area, finalmente determinata e produttiva a canestro, nonostante la dura difesa a cui è stata sottoposta (valutazione 12). Poi Emma Bonvecchio, che oltre ad oscurare Galbiati, si è presa il lusso di essere la miglior rimbalzista della gara (valutazione 13 e 12 rimbalzi). Di sostanza la gara di Giorgia Assentato (valutazione 15) e ottima prestazione di Karin Kuijt (valutazione 12), che ha impreziosito con il suo talento l'incontro.

Le dichiarazioni

«In settimana con le ragazze abbiamo cambiato rotta. - dice Sandro Pezzi - Vogliamo scendere in campo per condizionare la partita e non per subirla. I primi risultati del lavoro sono importanti e ci indicano di proseguire su questa strada. I due punti sono salutari per la classifica e per il morale del gruppo. Oggi tutte e 10 le giocatrici sono scese in campo ed hanno dato un importante contributo al successo. Sabato scorso in campo c'era Karin Kuijt che dirigeva il coro, suonava gli strumenti e cantava. Oggi Karin aveva attorno una squadra e ben quattro giocatrici con importanti performances individuali. Sono contento che la squadra abbia raccolto il mio appello ad un maggiore coraggio».

Il tabellino

Acciaierie Valbruna Bolzano – Alma Patti 66-54 (14-16, 35-24, 55-40)
Bolzano: Kuijt 20, Chiabotto 3, Fabbricini 10, Bonvecchio 5, Hafner 2, Luppi 3, Piermattei 3, Assentato 16, Marcello 2, Villarini 2. all. Sandro Pezzi
Alma Patti: Stoichkova 6, Galbiati 6, Cupido 15, Verona 13, Manfrè 8, Coppolino 3, Merrina 3, Sciammeta ne, Boccalato ne, Diouf. all. Mara Buzzanca

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,172 sec.

Classifica

Notizie

Foto e video