SporTrentino.it
A2 femminile

La Pallacanestro Bolzano ingaggia il centro Chiara Villarini

In attesa della ormai prossima ufficialità relativa alla partecipazione al campionato di A2, dopo una bella stagione da capolista in serie B nel difficilissimo e competitivo girone troveneto, la dirigenza della Pallacanestro Bolzano inizia a delineare la squadra per la stagione '20/'21.
Sono ufficiali le conferme del capitano Alessandra Gottardi, bolzanina e da sempre colonna portante di Pallacanestro Bolzano, e di Francesca Fabbricini, centro, che la scorsa stagione ha fatto valere tutti i suoi 188 cm in area, rivelandosi un elemento davvero importante.
Il volto nuovo, portato alle Sisters dal direttore sportivo Alessandro Grazioli, è quello di Chiara Villarini, centro di 187 cm, nativa di Castiglion Fiorentino. Si tratta di una giocatrice che ha mosso i primi passi al vertice con Pallacanestro Femminile Umbertide, poi si è spostata a Viareggio e all'Alpo Verona (A2). Dopo la parentesi veneta fu ingaggiata dal Basket Club Bolzano (A2), dove per ben tre stagioni ha offerto un grande contributo sia tecnico sia umano, facendosi apprezzare per senso tattico e per intelligenza di gioco. Ora arriva l'importante scelta di rimanere a Bolzano, cambiando casacca e sposando il nuovo progetto di Acciaierie Valbruna. Chiara è pronta ad aprire un nuovo ciclo, in una città che ama e nella quale ha deciso di trascorrere gran parte della sua carriera sportiva.

Villarini ha sempre dimostrato di saper lavorare con tenacia e dedizione. La sua carriera è stata rallentata da infortuni, che non le hanno consentito di esprimere tutto il proprio potenziale. Ora, con il ritorno ad una condizione ottimale, Chiara potrebbe rivelarsi un importante grande acquisto. Arriva alla Pallacanestro Bolzano in cerca di un completo rilancio, pronta a lavorare sodo per ottenere risultati soddisfacenti per la squadra e per la sua carriera.
Coach Sandro Pezzi avrà quindi a disposizione due pedine importanti e tanti centimetri in area per bloccare le lunghe avversarie.

«Bolzano è una città ideale per chi ama lo sport. - spiega Chiara - Ho deciso di continuare qui la mia bella esperienza. Mi è piaciuto il progetto di Pallacanestro Bolzano, ho deciso di sposarlo e spero di dedicare alle Sisters l'esperienza che ho maturato in questi anni di A2. Ho molta voglia di minuti in campo per ritrovare ritmo e prestazioni. Dopo l'infortunio che mi ha frenato, ho un forte desiderio di recuperare il tempo perduto».
«Ho avuto una sfortuna ed una fortuna. - continua Alessandro Pezzi - La prima è stata averla in A2 come avversaria nel derby: ottima giocatrice, pericolosa dal perimetro, precisa in difesa e tatticamente molto intelligente. La seconda è stata il piacere di averla come ospite a Parma, nella partita spareggio che ci proiettò in A2. Chiara, da grande sportiva, seppur futura avversaria, fu la prima a complimentarsi con noi ed a condividere la serata di gioia. Bei ricordi che rendono questo arrivo speciale».

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,14 sec.

Classifica

Notizie

Foto e video