SporTrentino.it
B femminile

La Pallacanestro Bolzano guarda avanti e chiede la A2

La stagione 2019-20 si è conclusa con Pallacanestro Bolzano Acciaierie Valbruna saldamente al comando del campionato Triveneto di Serie B femminile. Il girone, considerato da tutti gli appassionati il più competitivo d'Italia, ha visto le bolzanine in testa con 36 punti in classifica, 6 in più della seconda in lizza Rovigo e con lo straordinario palmares di ben 18 incontri vinti sui 19 disputati. Le cifre impressionanti di questa stagione vittoriosa parlano di 1.426 punti fatti e solo 970 subiti, con un gioco spumeggiante e spettacolare, che sicuramente ha divertito pubblico ed addetti ai lavori.
A girone pressoché concluso è giunta l'interruzione agonistica e lo sguardo di atlete e dirigenti è ora proiettato verso il futuro, sicuramente incerto, ma anche ricco di opportunità. Molti profetizzano che nulla sarà come prima, la società condivide questo giudizio e coglie l'opportunità pensando che potrebbe essere un nuovo brillante inizio. Il segnale è stato recepito da molti nel mondo del basket e la Federazione Italiana Pallacanestro si è mossa con celerità, comunicando alle società consistenti tagli ai costi per favorire l'inizio della prossima stagione. Una mossa apprezzata e sicuramente primo importante passo nella direzione di un rilancio.
Pallacanestro Bolzano attende ora di capire come verranno organizzati i prossimi campionati. Il primo passo ufficiale, alla luce della classifica, è stato quello di mettersi a disposizione del Settore Agonistico Nazionale per partecipare al prossimo Campionato di serie A2. Il merito sportivo ed i risultati conseguiti nelle ultime stagioni sono un ottimo biglietto da visita per una candidatura che parla di una società solida e ben organizzata. Un passo ritenuto utile e necessario dalla dirigenza in un momento nel quale molte società sono alle prese con scoramento e scarso entusiasmo e nel quale è utile manifestare la propria disponibilità e fiducia nel domani. Le incognite al momento sono ancora diverse, sia organizzative che sanitarie. Ma la volontà del mondo sportivo è forte per reagire e tornare ad un futuro che deve essere migliore del passato.
Al termine della stagione l'organico che ha dominato il campionato è stato confermato nella sua interezza. Il primo attestato di stima è andato a Nadia Mossong, capocannoniere. La società le ha proposto un'altra stagione a Bolzano, compatibilmente con i suoi progetti futuri. 336 punti e 17.7 di media per gara , con 11 rimbalzi sono conferma di grande qualità tecnica ed esempio di attaccamento ai colori sociali. Grande prestazione anche della Nazionale Slovena Ines Kerin, che si è affermata come la migliore tiratrice da 3 del girone, imponendo la sua straordinaria qualità in tutte le fasi del gioco. Non sono passati inosservati inoltre i grandi miglioramenti tecnici del centro Fabbricini, delle esterne Giangrasso ed Assentato e la continuità della coppia di playmaker Luppi e Gottardi che con le loro qualità hanno sopperito all'assenza per infortunio di Chiara Rossi, ormai prontissima al rientro ai massimi livelli. Anche le gemelle Hafner, Dani e Miriam, hanno dato un contributo di esperienza e dinamicità al gioco, ponendosi come insostituibile pilastro nello sviluppo del gioco bolzanino.
La stagione ha consentito anche il lancio in prima squadra di un poker di giovani veramente notevole, garanzia di continuità ad alto livello per le prossime stagioni. Naturalmente, per affrontare un Campionato di livello, saranno necessari alcuni rinforzi mirati ma di grande qualità e spessore. La dirigenza, nella figura del DS Alessandro Grazioli, ha in programma una fitta serie di contatti con atlete che possano essere in sintonia con gli ambiziosi progetti di Pallacanestro Bolzano.
«Dopo una stagione fantastica, nella quale abbiamo dato dimostrazione di essere un ottimo team a livello nazionale, riteniamo di essere pronti, per i nostri meriti conseguiti sul campo, alle serie A2. - afferma Sandro Pezzi - Ci siamo messi a disposizione ed attendiamo di poter partecipare al campionato al quale sentiamo di aver fortemente diritto. Il nostro organico è ottimo, siamo seguiti da sponsor importanti, attivi ed interessati, abbiamo una buona organizzazione ed idee innovative . Tutti ingredienti che rafforzano il nostro desiderio di competere in quello che riteniamo il Campionato maggiormente aderente alle nostra realtà».

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,141 sec.

Classifica

Notizie

Foto e video