B femminile
venerdì 7 febbraio 2020
BASKET
A Montecchio sfida verità per la Cestistica Rivana

Senza voler esagerare, quella di sabato (ore 19) a Montecchio Maggiore è per la Cestistica Rivana una partita decisiva. All’andata le trentine vinsero (67-59) grazie ad una prova di carattere ed una super prestazione della coppia di lunghe Ceccardi-Herrera (21 e 18 punti). L’ex serie A Zanuso (24 punti) aveva cercato di tenere incollate le proprie compagne, ma inutilmente. Sul proprio parquet le vicentine esprimono il meglio, il che significa molte difese miste (solo 52 punti subiti a partita) ed un attacco fatto di velocità perimetrale (64 punti).
Gli stessi punti in classifica (16) delle due compagini sottolineano quanto si equivalgono e che con ogni probabilità a decidere il confronto saranno i dettagli.
Coach Callegaro, oltre a Zanuso, può contare sull’ala forte Curti (11 punti di media), il play Storti (11 pt) e la guardia Pizzolato (9 pt.). Per le rivane ci potrebbero essere più minuti per la rientrante Ferreyra e la Vicentini.
«La prossima sfida contro Montecchio è per noi un banco di prova importante - chiarisce Emma Bonvecchio - Veniamo da un periodo negativo in termini di risultati e abbiamo voglia di riscatto. Nonostante le sconfitte, l’approccio alle ultime due partite è stato abbastanza buono, dobbiamo sicuramente lavorare sulla concentrazione che va mantenuta durante tutta la durata del match.
Montecchio è un avversario pericoloso, una trasferta non facile su un campo sempre ostico; noi abbiamo ancora qualcuno in infermeria ma stiamo lavorando con continuità, sarà fondamentale mettere in pratica le indicazioni dello staff tecnico per poter portare a casa i due punti».
«Riprendiamo a viaggiare per andare nella vicina Montecchio Maggiore. - dice Sergio Ferraglia - Partita ostica contro una squadra che non offre molti punti di riferimento ed è parecchio aggressiva. In casa ha perso solo con le prime della classe, Bolzano e Futurosa Trieste. Dovremo affrontare l'incontro con l'aggressività difensiva vista nelle ultime settimane, ma a questa dovremmo unire una prestazione offensiva meno frettolosa e disorganizzata. Fra le file avversarie da tenere d'occhio Zanuso e Storti. Abbiamo bisogno di dare una svolta al nostro campionato. Adesso ci restano sei incontri che decideranno il nostro destino. Confido nelle ragazze e sono molto fiducioso».

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,141 sec.

Inserire almeno 4 caratteri