Legabasket A
sabato 8 febbraio 2020
BASKET
Domenica la Dolomiti Energia affronta Cantù in casa

Domani il 22° turno di campionato alla BLM Group Arena: nel match che precede tre settimane senza partite ufficiali per le gare delle Nazionali i bianconeri provano a tornare al successo contro Cantù a due anni di distanza dall’ultimo.

Probabili quintetti
Trento: G – Aaron Craft, G – Toto Forray, F – Alessandro Gentile, F – Davide Pascolo, C – Rashard Kelly
Cantù: G – Wes Clark, G – Cameron Young, F – Jason Burnell, F – Jeremiah Wilson, C – Kevarrius Hayes

1) Stoppate
Una delle tante "sfide nella sfida" è quella che vede protagoniste le due migliori squadre di tutta la Serie A in termini di stoppate di media a partita: Cantù è prima con 3,8 a serata, Trento insegue a 3,0. Ma se per spiegare i 74 tiri rispediti al mittente dai lombardi basta dare un'occhiata alla casella statistica del fenomenale Kevarrius Hayes (49 stoppate in 540 minuti in campo, una media impressionante), il dato della Dolomiti Energia è formato dallo sforzo di più giocatori. Sono ben tre i giocatori bianconeri già in doppia cifra in stagione in Serie A in questa categoria statistica: Rashard Kelly è il migliore con le sue 19, poi ci sono Justin Knox a 13 e Ale Gentile a 10.

2) Joe
Dall'arrivo di Joe Ragland, tornato nella "sua" Cantù da un paio di mesi, la S.Bernardo-Cinelandia ha cambiato passo in termini di qualità di gioco e di risultati: ad un gruppo che aveva messo in mostra ottime individualità e tanto potenziale è stata aggiunta una mente cestistica sopraffina, che ha saputo non solo avere ottimo impatto dal punto di vista individuale (9,0 punti, 4,0 rimbalzi e 5,8 assist di media), ma ha contribuito a vincere cinque delle otto partite giocate. I successi contro Milano e Venezia hanno dato un assaggio del potenziale tecnico e fisico a disposizione di coach Cesare Pancotto, che allontanata la zona retrocessione guarda con ottimismo ed entusiasmo alla zona playoff.

3) Precedenti
Cantù arriva al match di domenica cavalcando un filotto di tre successi consecutivi nei precedenti contro Trento: prima del 78-72 dell'andata, in cui i brianzoli videro la Dolomiti Energia riavvicinarsi nel finale dopo un match condotto per 40', i bianconeri infatti avevano ceduto entrambi gli scontri con la formazione di Cantù della stagione 2018-19. L'ultimo successo di Trento, arrivato in casa, è datato 10 febbraio 2018 (87-76 con 23 punti a referto di Jorge Gutiérrez): a quasi due anni esatti di distanza, Forray e compagni proveranno a tornare al successo contro i biancoblù. In totale negli 11 precedenti, 4 vittorie della Dolomiti Energia Trento e 7 dei lombardi.

La presentazione di Nicola Brienza
«Cantù è una squadra per noi estremamente difficile da affrontare, perché hanno una serie di caratteristiche che quest’anno abbiamo fatto fatica a contrastare nelle nostre avversarie: i lombardi sono una squadra atletica e di grandi iniziative di uno contro uno, inserite nel contesto di una squadra ben allenata e con individualità importanti. Con l’aggiunta di Ragland hanno alzato ulteriormente il proprio livello, hanno vinto partite contro grandi avversarie nelle ultime settimane, penso a Milano o Venezia. Partendo da queste premesse sappiamo di dover mettere in campo una prestazione di attenzione e sacrificio, in particolare a rimbalzo e in difesa: stiamo lavorando con la giusta concentrazione e con grande intensità, vogliamo farci trovare pronti per chiudere al meglio questa fase della stagione prima della pausa. Contro Sassari e contro la stessa Brescia abbiamo giocato partite molto diverse dall’andata, con più attenzione e più presenza, dovremo provare a fare lo stesso anche domenica: dobbiamo crescere ancora sotto tanti aspetti, ma è fondamentale chiudere bene prima della pausa per poterci poi concentrare su come migliorare individualmente e di squadra in vista della parte conclusiva della stagione».

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,125 sec.

Inserire almeno 4 caratteri