Legabasket A
domenica 2 febbraio 2020
BASKET
La Dolomiti Energia batte Brescia con una difesa super

La Dolomiti Energia Trentino torna alla vittoria fra le mura amiche della BLM Group Arena, e lo fa battendo 63-56 la Germani Basket Brescia terza forza del campionato: vittoria di carattere e di volontà per i padroni di casa, che concedono agli ospiti appena 23 punti nel secondo tempo e trascinati dalle giocate di Craft nel finale strappano due punti pesantissimi che riportano al 50% il bilancio dei bianconeri in campionato (10 vittorie e 10 sconfitte).
Dopo oltre tre quarti di assoluto equilibrio capitan Forray e compagni mettono la freccia con le stoccate offensive di James Blackmon, e con i guizzi difensivi di un Aaron Craft in versione “condottiero” da 10 punti e un paio di recuperi chiave confezionano tre minuti finali ai limiti della perfezione mandando in estasi i 3.700 della BLM Group Arena.
Cavit MVP del match Rashard Kelly, che chiude con una solida doppia-doppia da 14 punti, 10 rimbalzi e 6-10 al tiro pescando dal cilindro alcune delle giocate chiave per battere le resistenza della Germani, orfana di Moss e Vitali.
Emozionante anche il ricordo del pubblico di Trento per Kobe Bryant negli istanti prima del match, con le squadre ad onorarne la memoria con le infrazioni di 24 e di 8 secondi (i due numeri di maglia legati leggenda dei Lakers) e tutto il palazzetto ad osservare un lungo minuto di silenzio e di scroscianti applausi.

Il momento chiave
Al minuto 35 Brescia è avanti di uno sul 52-53, poi i bianconeri mettono le marce alte e risolvono la partita con difesa e attacco.

Il numero
Cinque giocatori in doppia cifra per Trento in una serata da 63 punti realizzati dalla squadra.

Parola al coach
«Per prima cosa voglio ringraziare il nostro staff medico per il grande lavoro svolto nelle ore prima del match, - dice Nicola Brienza - che ci ha permesso di poter mettere in campo Fabio Mian e di avere Andrea Mezzanotte pronto a darci una mano se fosse servito. Entrambi erano acciaccati e in dubbio e la loro voglia di esserci e il lavoro dello staff sono state decisive. Passando alla partita, oggi sapevamo che sarebbe stata dura contro una squadra esperta e ben allenata come Brescia, che sta bene in campo e non a caso è terza in classifica e in corsa in EuroCup. Noi nonostante le basse percentuali siamo stati bravi a restare “dentro” la partita, in un contesto da playoff per livello di contatti e di fisicità; alla fine portiamo via due punti chiave per rilanciarci in classifica e per dare un segnale di continuità alla vittoria di Sassari. Ora testa ai prossimi due impegni casalinghi della settimana che saranno importanti per andare alla pausa nella migliore situazione possibile».

Il tabellino

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,109 sec.

Inserire almeno 4 caratteri