A2 femminile
venerdì 31 gennaio 2020
BASKET
Alperia attesa da una doppia trasferta, si inizia da Sarcedo

Sarcedo è una squadra creata in estate per ben figurare in un campionato ostico come quello dell’A2 femminile, senza dover pagare lo scotto dell’esordiente.
Partita forte ad inizio stagione, è stata la prima squadra capace di battere la corazzata Moncalieri. Ha poi conosciuto un momento di calo, perdendo le ultime 5 partite, compresa la sconfitta al supplementare contro Mantova e quella a Carugate di solo 3 punti, dove si è presentata orfana dell’esperta Santarelli, che per alcune giornate non ha potuto offrire il proprio fondamentale apporto alla squadra.
L’Alperia Bolzano è reduce dalla vittoria di sabato contro il Giants Marghera, partita in cui ha dovuto fare a meno anche di Alexia Desaler, che la settimana precedente in allenamento si è infortunata e quella che inizialmente sembrava una semplice distorsione si è rivelata invece una rottura del crociato.
Nella gara che è valsa alle bolzanine il 5° posto solitario con 22 punti, Safy Fall ha raggiunto altri due importanti record personali, arrivando a quota 300 assist e 400 palle recuperate in carriera con la maglia BCB.
Nonostante l’ottimo campionato che l’Alperia sta disputando, la classifica continua ad essere molto corta, con la zona playoff e quella playout molto ravvicinate, pericolosissimo quindi concedersi distrazioni.
A Bolzano in settimana è stata operata Camilla Mingardo, che si è sottoposta alla ricostruzione del legamento crociato e stabilizzazione di quello laterale.
Coach Roberto “Cico” Sacchi presenta l’avversaria: «Sarcedo è una neopromossa, rivelazione dell'inizio di stagione e sta vivendo un momento di difficoltà a livello di risultati, pur tenendo alto il livello di gioco, probabilmente coinciso con l'assenza di Santarelli, rientrata nella gara persa punto a punto fino alla fine a Milano.
Vanta un quintetto di tutto rispetto con la capocannoniera Iannucci, l'esterna Colombo, le lunghe Fumagalli e soprattutto il pivottone inglese Show, con l'aggiunta della giovane Viviani in continua ascesa sia a livello di personalità che di responsabilità. Oltre a lei ultimamente hanno avuto spazio anche altre giovani. Sarà una partita tosta, come già era stata all'andata e come peraltro lo saranno tutte da qui fino alla fine».

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,125 sec.

Inserire almeno 4 caratteri