B femminile
domenica 17 novembre 2019
BASKET
Per le Sisters vittoria a Mestre e aggancio in vetta

Gli obbiettivi delle Sisters erano chiari. Espugnare il difficile campo di Mestre per continuare il sino a qui brillante inizio di campionato. Ma la serata di sabato aveva offerto una nuova interessante opportunità, quella, in caso di vittoria, di raggiungere il Rovigo, inaspettatamente sconfitto in casa da un pimpante Junior SAN Marco. Missione compiuta piegando una Mestrina che sino al termine ha provato a rovesciare il verdetto.

La cronaca


Palla a due che vede Mestrina optare per un quintetto pesante, con Romanelli, Chicchisiola e Mario (le ultime due corteggiate in estate con la proposta di giocare a bolzano) e con solo due piccole, Boaretto e Mattiuzzo a coordinare il gioco. Bolzano ha risposto con due lunghe, Fabbricini e Mossong, affiancate da tre piccole.
Inizio gara in equilibrio, difese individuali e il primo cambio viene effettuato da Bolzano, che in ala inserisce una esterna di peso al posto della veloce, ma leggera, tiratrice Giangrasso. Il cambio rende equilibrati i marcamenti e consente a Bolzano di chiudere in leggero vantaggio 17-15.
Il secondo quarto pare iniziare in sordina, ma appena coach Pezzi chiama alternanza di diversi tipi di difesa, la Mestrina perde il bandolo della matassa, le Sisters prendono il comando delle operazioni e giocano con un ritmo che tramortisce le pur valide avversarie. Le ospiti fanno un quarto stellare con un parziale di 23-5 ed ipotecano il successo finale.
La pausa di mezza gara vede Bolzano avanti di 16 e per nulla intenzionata a mollare la preda. Il terzo quarto si sviluppa senza scosse ed in sostanziale equilibrio: 12-12 il parziale. Parrebbe tutto finito, ma il basket regala impreviste emozioni, che si incarnano nella veneta Rampin, che nella fase finale della gara insacca tre bellissime bombe che riaprono la partita e galvanizzano pubblico e giocatrici di casa. La gara si riapre negli ultimi 5 minuti, diventa una ruvida bolgia ricca di contatti, ma proprio in questo difficile frangente le Sisters riordinano le idee, allungano nel punteggio e controllano il finale della gara portando a casa una importante e difficile vittoria esterna, foriera del primo posto in classifica.
Per Mestrina ottima prova del terzetto di peso Romanelli (10), Chicchisiola (13) e Mario 10. Per Bolzano molto bene la difesa per 40 minuti e ottima prova di Kerin (21) e di Assentato (18), MVP della gara.

Le dichiarazioni


«Primo quarto di studio, poi abbiamo difeso veramente bene ed attaccato altrettanto. - dice Sandro Pezzi - La partita era in controllo, nel finale abbiamo perso lucidità in attacco ed abbiamo difeso con sufficienza il perimetro, subendo pesanti tiri da tre. Sul finale abbiamo rischiato grosso, per fortuna e per merito siamo riusciti a bloccare la rimonta di Mestre e sul +10 a 1.30 dalla fine abbiamo sentito che la vittoria non era più in discussione. Registro importanti passi avanti della difesa e numerose cose da migliorare in una serata per noi non molto prolifica a livello realizzativo».

Il tabellino


Pfm Mestrina - Acciaierie Valbruna Bolzano 56-61 (15-17, 20-39, 32-51)
PFM MESTRINA: Boaretto 7,Mattiuzzo 8, Chicchisiola 9, Romanelli 12, Mario 6, Ferrazzi 4, Vidor , Rampin 6, Marchiori , Zennaro , Ragazzo 4 . All. Cuppone. TL. 6/8
ACCIAIERIE VALBRUNA BOLZANO: Vettori, Luppi, Alberti, Mossong 10, Gottardi 4, Assentato 18, Giangrasso 2, Fabbricini 4, Hafner Daniela 2, Kerin 21, Marcello. All, Pezzi. TL. 12/13

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,125 sec.

Inserire almeno 4 caratteri