Varie
mercoledì 11 settembre 2019
BASKET
La storia del basket trentino nel volume «Contese»

Il Comitato Regionale Trentino-Alto Adige della Federazione Italiana Pallacanestro plaude all’iniziativa, promossa dall’Associazione Amici di Gianni Brusinelli, di raccogliere nel libro «Contese», la storia del basket a Trento nel periodo compreso tra il 1921 ed il 1965.
Un percorso iniziato, prima, con una pubblicazione datata 2015, con la quale veniva raccontata la pallacanestro cittadina dal 1965 al 1995, e che, con la presente pubblicazione, permette di avere un quadro ben preciso di come si è sviluppata questa disciplina sportiva nel secolo scorso.
Raccogliere la storia della pallacanestro a Trento, attraverso articoli di stampa, foto e testimonianze, permette di comprendere l'evoluzione di questo meraviglioso sport e, allo stesso tempo, di rievocare il sentire e l'essere della comunità trentina di quei tempi.

Il Comitato Regionale Trentino-Alto Adige della Federazione Italiana Pallacanestro non può che essere fiero di una testimonianza che unisce lo sport giocato ai ricordi e consente a tutti gli sportivi, gli appassionati o i semplici curiosi di capire come si è arrivati ai traguardi di oggi.
Un modo bellissimo di vivere e vedere la pallacanestro: la serie A, il basket giocato, i campioni e la squadra stanno appassionando molti trentini. Tanti ex giocatori, figli e nipoti di questi, tifosi, ma anche molti sportivi, potranno essere coinvolti nel ripercorrere le gesta dei propri parenti, amici o protagonisti più o meno noti, proprio grazie ai racconti del libro “Contese”.
Sport e cultura sono due pilastri che devono portare tutti a una riflessione: lo sport è un valore e conoscerne le difficoltà, il vissuto e gli sforzi che, nel tempo, molte persone hanno profuso, aiuta a formare la giusta cultura sportiva e a promuovere la crescita di ogni disciplina.

Un sentito ringraziamento all’Associazione Amici di Gianni Brusinelli per il grande lavoro di promozione della pallacanestro ad ogni livello, ed in particolare a Mauro Corradini per questa interessante fatica editoriale ai confini tra lo sport e la storia del nostro territorio.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,109 sec.

Inserire almeno 4 caratteri