Tornei
giovedì 1 agosto 2019
BASKET
La settima Trentino Basket Cup è degli azzurri

L’Italia vince e convince anche nella Finale della settima Trentino Basket Cup: gli azzurri, anche se un po’ più imballati rispetto a quanto mostrato nella semifinale contro la Romania, si affidano ad un super Ale Gentile (22 punti e 4 rimbalzi) e ad un avvio sprint per superare una Costa d’Avorio mai doma e capace anche di mettere in difficoltà la frontline italiana.

La cronaca


Il primo canestro della partita è un gancio di Zerbo per il 0-2 Costa d’Avorio, ma l’Italia entra presto nella modalità che le aveva permesso di battere in scioltezza la Romania in semifinale: Gentile, Aradori e Hackett bruciano la retina a ripetizione, e in difesa ci pensano Brooks e Biligha a fare la voce grossa. La tripla di “Danny Boy” che porta gli Azzurri sul 19-6 è uno dei centri dalla distanza che permettono ai ragazzi di Sacchetti di allungare addirittura fino al 28-10 prima di una tripla ivoriana con cui si chiudono i primi 10' di gioco.
Gli africani anche nei momenti di difficoltà però non calano di intensità e carattere, così ne viene fuori un secondo quarto più equilibrato in cui sono solo le stoccate del “solito” Ale Gentile a sbloccare l’attacco degli Azzurri e a determinare il 43-28 con cui le squadre rientrano negli spogliatoi per l’intervallo lungo.
L’Italia prova a scappare, ma la Costa d’Avorio non cede, anche grazie ai punti del neo giocatore di Malaga Deon Thompson: gli Azzurri calano fisicamente ma resistono ai tentativi di rimonta degli avversari, costretti a cedere sul 69-58. Nella cerimonia di premiazione protagoniste tutte le “anime” che hanno contribuito ad organizzare la settima Trentino Basket Cup: il Comune di Trento, Aquila Basket, Asis, l’ApT Trento, Monte Bondone e Valle dei Laghi con il CEO di Trentino Marketing Maurizio Rossini a consegnare agli Azzurri la coppa targata 2019.

Il tabellino


Italia - Costa d’Avorio 69-58 (28-13, 43-28; 56-44)
Italia: Della Valle 2, Aradori 5, Gentile 22, Biligha 4, Vitali L., Hackett 13, Brooks 7, Tessitori 6, Ricci 3, Cinciarini 2, Abass 5, Moraschini. Coach Sacchetti.
Costa d’Avorio: Abouo 6, Bamba 6, Pamba 5, Thompson 7, Bah 2, Lamizana, Diabate, Fofana 10, Edi, Sidibe 6, Traore, Zerbo 6. Coach Povia.
Arbitri: Filippini, Vicino, Dori.
NOTE. Spettatori 1,389.

Il terzo posto è della Svizzera


La Svizzera batte 86-66 la Romania e chiude al terzo posto la Trentino Basket Cup.
Partono meglio gli elvetici, che pure orfani di Capela riescono ad entrare presto in partita sfruttando la buona mano dei propri esterni al tiro da fuori (4/9 nel primo quarto). La Romania però a differenza del sofferto match contro l’Italia reagisce e nonostante l’avvio sofferto (14-2) si rifà sotto arrivando a meno 2 intorno alla metà del terzo quarto (48-46).
A quel punto però le triple di Kovac e la solidità sotto le plance di Cotture tornano a fare la differenza: la Svizzera chiude in crescendo e vince la finalina 86-66

Il tabellino


Svizzera - Romania 86-66 (22-15, 41-34; 62-51)
Svizzera: Nzege 6, Kazadi 5, Kovac 18, Zinn 3, Solca 4, Gravet, Martin 4, Dubas 7, Cotture 16, Mladjan 12, Hart 2. Coach Barilari.
Romania: Tohatan 2, Watson 19, Dragoste 4, Orbeanu 8, Gheorghe 3, Paliciuc 4, Nicolescu 5, Virna, Popa 3, Olah 10, Cate 8, Tibirna. Coach Costescu.
Arbitri: Quarta, Bongiorni, Brindisi.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,109 sec.

Inserire almeno 4 caratteri