Legabasket A
giovedì 23 maggio 2019
BASKET
Vittoria di squadra per l'Aquila, Venezia battuta 72-59

La Dolomiti Energia Trentino cambia volto nel palazzetto di casa e sconfigge 72-59 l’Umana Reyer Venezia in gara-3 portandosi sull’1-2 nella serie al meglio delle cinque dei quarti di finale LBA Playoff PosteMobile. Vittoria di carattere e di squadra per la Dolomiti Energia, che ritrova la via del canestro dopo le grandi difficoltà dei primi due episodi della serie al Taliercio e che dopo essere arrivata anche a +24 in apertura di ultimo quarto resiste al tentativo di rimonta veneziano di fronte ai 4.000 del palazzetto trentino. Sabato sera si gioca gara-4 alla BLM Group Arena.
I due migliori realizzatori del match sono Beto Gomes (17 punti, sei rimbalzi, 6-13 FG) e Devyn Marble (17 e 6-15 dal campo), autori delle fiammate offensive che hanno aperto la prima fuga bianconera nel secondo e nel terzo quarto. Alla distanza esce, ormai come da copione, un Aaron Craft da 11 punti, 11 rimbalzi e quattro assist, autore dei canestri della sicurezza nel finale di partita.

La cronaca


Coach Maurizio Buscaglia sceglie Toto Forray nel suo quintetto ed è proprio il capitano bianconero a dare il “la” a gara-3 con un canestro in avvicinamento dei suoi: una tripla dello stesso Forray e una schiacciata a due mani di Marble tengono avanti Trento anche dopo un paio di “bombe” di Haynes, così un’affondata di Gomes e un recupero concretizzato in contropiede da Flaccadori permettono all’Aquila di andare al primo mini-intervallo avanti 13-11.
In una partita in cui le due difese prevalgono nettamente sugli attacchi, è la fase offensiva della squadra di casa la prima a mettersi in moto con continuità e ritmo: dopo un paio di sorpassi Reyer nel cuore del quarto è Beto Gomes a prendersi il palcoscenico con due triple consecutive e una schiacciata mancina con fallo subito che fa letteralmente esplodere la BLM Group Arena (22-15). La Dolomiti Energia cavalca il buon momento del capoverdiano alimentando il parziale con le triple di Mian e Marble, che poi segna altri quattro punti in un amen e contribuisce a mandare le squadre negli spogliatoi sul 38-23.
In apertura di terzo periodo Venezia prova ad impattare meglio la sfida ma altri quattro punti filati di Gomes la ricacciano indietro: una schiacciata di Devyn e il lavoro a rimbalzo di Hogue fanno il resto ed allungano il massimo vantaggio della partita sul +18. Dopo aver raggiunto anche 24 punti di vantaggio con una tripla di Forray in avvio di quarto periodo però i bianconeri rischiano di inciampare ad un passo del traguardo. La Reyer infila un break di 13-0 che spaventa i 4.000 della BLM Group Arena, ma ci pensa Craft a chiudere i conti con un paio di canestri dei suoi. Sabato si torna in via Fersina per gara-4.

Le parole di Maurizio Buscaglia


«Avevamo voglia e desiderio di allungare la serie, era una partita dentro-fuori che abbiamo cercato di vivere costruendo sulle difficoltà delle prime due ma anche sulle cose che ci erano riuscite a Venezia. Abbiamo fatto tre quarti di grandissima difesa, soffrendo quando c’era da soffrire ma uscendo dai momenti di sofferenza con presenza a rimbalzo, assist, qualità nei giochi d’attacco. Non era facile portare dietro positività dalle partite a Venezia, però avevamo fatto buone performance difensive. E’ solo una vittoria, ma partiamo da qui per mettere in campo una grande gara-4».

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,109 sec.

Inserire almeno 4 caratteri