A2 femminile
giovedì 25 aprile 2019
BASKET
L’Itas Alperia contro Vicenza fa scorrere i titoli di coda

L'ultima partita casalinga di una stagione veramente impegnativa, per l'Itas Alperia Bolzano, è arrivata a salvezza blindata, con tre giornate di anticipo, e ha dato l'impressione che le bolzanine non avessero risorse per provare a contrastare un Vicenza ancora in grande spolvero.
Dopo la bellissima partita di quattro giorni prima in quel di Carugate, con una prestazione da manuale, il poco tempo per riprendere le forze e liberare la mente non è stato sufficiente e così ne è nata una prestazione sotto gli standard stagionali di queste ragazze, che, nonostante le innumerevoli vicissitudini occorse, non hanno mai mollato, restando per un campionato intero in zona play-off.
Play-off che proprio alla penultima giornata paiono allontanarsi inesorabilmente, complice la sorprendente vittoria della diretta concorrente, Milano, che sorpassa l’Itas Alperia proprio sul rush finale, dopo averla a lungo inseguita, grazie ad una schiacciante quanto sorprendente vittoria (68 a 49) contro la rivelazione del campionato Moncalieri.
La cronaca della partita non ha molto da raccontare, Vicenza ha giocato spronata dalla certezza che i due punti le avrebbero dato la matematica certezza di proseguire la stagione tra le prime otto e ha meritato senza se e senza ma, giocando probabilmente una delle migliori partite della stagione in difesa, con l’attacco bolzanino in grande difficoltà e pochissima mira.
Le padrone di casa si sono ritrovate sempre ad inseguire, con un distacco oscillante tra i 10 e i 12 punti, con una fiammata ai 7 minuti del terzo parziale quando si sono portate a -7, dando l’idea di provare a rosicchiare ancora qualcosa, ma è stato solo un fuoco di paglia, le ospiti hanno ripreso rapidamente la doppia cifra di distacco. Ancora nella prima metà dell’ultimo quarto un debole tentativo, ma Vicenza ha prontamente incrementato, chiudendo con un monologo finale.
Per le ospiti una bella prestazione della ex di turno, Ivona Matic, con una doppia doppia da 12 punti e 16 rimbalzi.

Le parole di Roberto Sacchi


«Speravamo tutti di finire in maniera diversa questo campionato. Di fatto siamo rimasti con la testa a Carugate e non abbiamo quasi mai giocato, ci abbiamo provato solo un attimo quando siamo riuscite ad avvicinarsi, ma poi l’inerzia della partita su quelle alcune palle che potevano cambiare qualcosa è andata completamente a loro ed è finita lì. Bisogna comunque essere solo fieri della stagione, delle ragazze e dei nostri 26 punti.
Rimane solo il rammarico, perché bastava poco per arrivare ottavi. Di questo campionato prendiamoci quanto di buono fatto, pensando a quanto accaduto e al fatto che è stato uno dei più competitivi e difficili degli ultimi anni. Desidero fare ancora i complimenti a Vicenza e un in bocca al lupo per i play-off. Adesso abbiamo una partita da onorare e da domenica inizieremo a pensare alla prossima stagione».

Il tabellino


Itas Alperia Bolzano - VelcoFin InterLocks Vicenza 39–60 (8-21, 20-36, 32-45, 39-60)
ITAS ALPERIA BOLZANO: Ress NE, Servillo 10 (2/6, 2/5), Mancabelli, Cela 4 (2/4, 0/4), Fall 16 (4/10, 2/8), Ruocco, Desaler 2 (1/2 da 2), Bungaite 7 (3/8 da 2), Villarini NE, Roubal NE, Gualtieri NE, Bernardoni NE. Allenatore: Sacchi R.
Tiri da 2: 12/36 - Tiri da 3: 4/22 - Tiri Liberi: 3/6 - Rimbalzi: 38 11+27 (Mancabelli 8) - Assist: 4 (Cela 2) - Palle Recuperate: 3 (Servillo 1) - Palle Perse: 17 (Squadra 4)
VELCOFIN INTERLOCKS VICENZA: Matic* 12 (6/12 da 2), Chicchisiola NE, Destro NE, Monaco 13 (2/5, 3/5), Colombo* 12 (6/10 da 2), Destro NE, Stoppa* 2 (1/6, 0/3), Mioni 2 (1/1 da 2), Gamba NE, Ferri* 14 (6/9 da 2), Santarelli* 5 (1/7, 1/5), Zanetti. Allenatore: Corno A.
Tiri da 2: 23/50 - Tiri da 3: 4/13 - Tiri Liberi: 2/6 - Rimbalzi: 41 9+32 (Matic 16) - Assist: 14 (Santarelli 5) - Palle Recuperate: 11 (Matic 5) - Palle Perse: 9 (Colombo 2)
Arbitri: Fusari R., Lucotti M.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,578 sec.

Inserire almeno 4 caratteri