Legabasket A
domenica 7 aprile 2019
BASKET
Dolomiti Energia corsara al PalaBigi, Reggio sconfitta 80-84

La Dolomiti Energia Trentino sbanca il PalaBigi e conquista la quattordicesima vittoria stagionale in Serie A: dopo 40’ di intensità e atmosfera da playoff i bianconeri vincono 80-84 e rilanciano le proprie ambizioni playoff con la sesta vittoria esterna in campionato, trascinati dai 42 punti segnati dalla coppia Marble-Hogue e da una difesa corale di grande energia nell’arco di tutta la gara.
Devyn segna 13 punti nel solo terzo quarto e chiude con 25 (7/13 dal campo), tre rimbalzi e nove falli subiti in 28’ di gioco; Dustin invece dopo aver aperto il match con 11 punti nel primo periodo alla fine ha a referto 17 punti (7/11 da tre) e 2 recuperi in 26’ sul parquet. Decisivi nel finale anche Aaron Craft (8 punti e 7 rimbalzi) e Beto Gomes (9 e 7 rimbalzi).

La cronaca


La Dolomiti Energia è la prima squadra a prendere ritmo in una partita che stenta a decollare sotto il profilo della produzione offensiva e dello spettacolo: grazie a 6 punti rapidi di Hogue e a un buon impatto difensivo della coppia Pascolo-Craft i bianconeri costringono al timeout coach Pillastrini sul 2-9 dopo poco più di 3’ di gioco. Reggio Emilia reagisce con tre triple consecutive di Dixon e Aguilar (13-11), ma l’impatto a rimbalzo di Mezzanotte e la vena offensiva di un super Dustin contribuiscono a tenere in vantaggio gli ospiti arrivando al primo minibreak (16-22 con 11 a referto di Hogue).
Nei secondi 10’ l’attacco di Trento sembra faticare a ritrovare confidenza con il canestro, ma dopo il timeout immediato di coach Buscaglia i bianconeri si sbloccano dall’arco (Gomes, Forray e Pascolo in rapida successione) e volano fino a raggiungere sul 29-40 il massimo vantaggio del primo tempo. Nonostante un Johnson-Odom straripante l’Aquila trova in Jovanovic e Pascolo attenzione in area e concretezza in attacco, così un tap-in dell’ala azzurra firma il 35-44 dei primi 20’.
La Dolomiti Energia continua a macinare buona pallacanestro e grande difesa, ma dopo essere rimasta per larghi tratti intorno alla doppia cifra di vantaggio vede la Grissin Bon rifarsi sotto pericolosamente: sono i 13 punti nel singolo quarto a firma Devyn Marble che permettono agli ospiti di restare aggrappati ad un margine di 4 lunghezze entrando negli ultimi 10' di gioco.
L'ultimo quarto si apre con due canestri con fallo di Hogue e Flaccadori, poi è Craft a prendersi la squadra sulle spalle nei momenti più caldi a furia di rimbalzi, assist e canestri: Pascolo si inventa un paio di giocate delle sue in area, Johnson-Odom e Aguilar le provano tutte ma si schiantano contro la perfetta difesa bianconera. Trento vince e continua a rimanere in zona playoff a 5 giornate dalla fine della regular season.

Le parole di Maurizio Buscaglia


«Era una partita importante per noi e quindi il risultato è positivo, perché questo match non era ancora decisivo ma ci permette di aggiungere qualche mattone importante sulnostro posizionamento in classifica. Nel primo tempo eravamo proprio quelli che volevamo essere, abbiamo interpretato subito bene la partita e l’abbiamo indirizzata. Non lo abbiamo fatto nel secondo tempo con la stessa continuità, specialmente nel terzo quarto quando abbiamo concesso qualche canestro di troppo. Al momento giusto però siamo tornati attenti, compatti e pronti, e abbiamo giocato minuti di alto livello su entrambe le metà campo».

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,562 sec.

Inserire almeno 4 caratteri