A2 femminile
venerdì 5 aprile 2019
BASKET
Sabato a Marghera altra gara importante per l’Itas Alperia

Per l'Itas Alperia alle porte c'è la sfida contro il Giants Marghera. All’andata, la partita giocata in un orario differente da quello abituale, era cominciata in ritardo per un ritardo nell'arrivo dell'ambulanza. Le bolzanine per tre volte si sono portate sul +8, senza però mai riuscire ad allungare definitivamente per chiudere e subendo più volte il rientro delle veneziane (16-8, 28-27, 47-43, 61-54).
Una squadra quindi tenace che non molla facilmente. Il Giants Marghera è una squadra fortemente rigenerata rispetto alla stagione precedente e dall’andata ha attraversato un’ulteriore rinnovamento rinforzandosi con l’arrivo, dal girone sud di A2 e più precisamente da Civitanova Marche, del centro inglese Christina Gaskin di 188 cm, prima però c’era anche stato il cambiato dell’allenatore, con l’addio a Sandro Senigaglia che ha lasciato la panchina al suo vice Nicodemo Bertoldero.
In settimana dopo la vittoria contro il Fassi Albino, coach Sacchi ha iniziato a preparare attentamente questa importante sfida: «Sabato altra gara fondamentale, Marghera, che sta lottando per evitare i play out, arriva da una importante vittoria a Varese e vorrà cercare di ripetersi in casa. È un team giovane che da poco si è rinforzato con l’arrivo della nuova straniera Christina Gaskin, che ha portato maggior qualità e fisicità, oltre ad ampliare la rotazione, in una squadra che comunque era già fisica e che a mio avviso stava facendo bene, visti i presupposti dell’inizio campionato. Da un po’ hanno cambiato allenatore e stanno quindi cercando una nuova identità. Si tratta di una squadra che, seppur giovane, ha molta qualità e nonostante l’età anche esperienza, con buone giocatrici quali Sara Toffolo e Silvia Pastrello oltre a Giulia Vanin, Alice Mandelli e senza dimenticare il play Nicole Armari».

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,674 sec.

Inserire almeno 4 caratteri