D maschile
venerdì 29 marzo 2019
BASKET
Cade il Cus Trento e il Gardolo vola al secondo posto
Sandro Botto
di Sandro Botto twitter

Nella quinta giornata della fase ad orologio, fa notizia la caduta del Cus Trento sul campo del Villafranca. Il Gardolo grazie alla vittoria conseguita a Merano, sale al secondo posto, dietro agli irraggiungibili Piani Junior Bolzano.

La capolista Piani Junior Bolzano, assapora l'aria primaverile del lago di Garda, vincendo agevolmente per 46 a 93 contro la Virtus Altogarda. Subito avanti i giocatori di coach Fiorani, 13 a 21 al termine del primo parziale. Nel secondo parziale le distanze si allungano, 27 a 45 a metà partita. Anche il rientro in campo non porta bene ai padroni di casa, 41 a 63 al suono della terza sirena. L'ultimo parziale è disastroso per i rivani di coach Betta, sino al suono dell'ultima sirena, dove il punteggio è di 46 a 93. Nei bolzanini, Cravedi a quota 21, Bonavida e D'Alessandro con 15 punti e Trentini a quota 10. Nelle fila della Virtus, Finarolli raggiunge quota 16, seguito da Lever con 12 e Perrucci con 10. Rivani che con questa sconfitta rischiano di stare fuori dai primi quattro posti in classifica.

Caduta del Cus Trento sul campo del Villafranca, vera bestia nera degli universitari, con il punteggio di 88 a 80. Il primo parziale è fortemente favorevole ai veneti, 25 a 16. Nel Q2 gli uomini di coach Jakovlijevic riducono il gap, 47 a 42. Con il rientro in campo però i veronesi spingono sull'acceleratore e si portano sul 69 a 58. Tentativo di recupero per gli ospiti nell'ultimo quarto, ma i padroni di casa arginano il tentativo. Fra gli universitari, Bijedic chiude a quota 23, seguito da Zobele con 12 e Rinaldi con 10.

Il Gardolo invece non si rilassa sul campo della "Cenerentola" Charly Merano, vincendo per 53 a 68 sulle rive del Passirio e salendo al secondo posto in classifica, nonostante la partita più ostica del previsto. 9 a 19 il primo parziale, ma nel secondo periodo, i padroni di casa colpiscono la difesa di coach Bertotti e il punteggio a metà gara si porta sul 29 a 32. Rientro in campo nel segno dell'equilibrio, i "gialli" non riescono a chiudere il match, che si porta sul 39 a 43 al suono della terza sirena. E' nell'ultimo parziale che la compagine di Trento nord impone il proprio ritmo, andando a vincere il match. Nel Gardolo, ottima prova per Gambino, a quota 19, seguito da Dellai con 14, Bertoluzza con 12 e Perenzoni con 11. "Canguri" con due giocatori in doppia cifra, Beltrami con 14 e Lukanovic con 11. Gardolo che vola al secondo posto e Charly Merano di coach Corinaldesi in ultima posizione ancora a quota zero.

Vittoria a sorpresa quella dell'Audace Pergine sul campo dello Junior Basket Rovereto, con il punteggio di 71 a 80. Equilibrato il primo parziale, 20 pari. Roveretani di coach Debiasi in vantaggio a metà partita, 39 a 35. Anche al termine del Q3, i padroni di casa sono in vantaggio, 56 a 51. Decisivo l'ultimo parziale, con gli uomini di coach Leonardelli che espugnano il campo dei roveretani, con il definitivo punteggio di 71 a 80. Importante prova per il valsuganotto Xausa, 31 punti a referto. In doppia cifra anche Rizzon con 14 e Mariotti con 12. Fra i roveretani, in doppia cifra Vinante con 17 e Rosani con 11.

Nella parte bassa della classifica, gioisce anche l'Europa Bolzano, alla terza vittoria di seguito, che in questo turno sconfigge il GS Riva 2018 con il punteggio di 72 a 61. 26 a 16 il primo parziale, 35 a 28 a metà match. Con il rientro in campo, le distanze si allungano e al termine del terzo periodo il punteggio si porta sul 51 a 41. Equilibrato l'ultimo parziale, sino al definitivo 72 a 61. Nelle fila dei bolzanini guidate da coach Basile, Skenderi a quota 17, Ghitev e Boldrin con 14. Fra i rivani, Maci a quota 14 e Lusente con 13.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,172 sec.

Inserire almeno 4 caratteri